18/04/2016

Assen SBK: 2° davies in gara 1, Savadori 4° in gara 2.

Nonostante un weekend all’insegna del tempo incerto, ad Assen, i nostri portacolori sono riusciti ancora una volta a conquistare un podio e ottime prestazioni. In gara uno, come sempre a distinguersi è stato Chaz Davies che dopo un’avvicente battaglia con il leader del campionato, è stato costretto, per un calo della gomma anteriore nel finale ad accontentarsi del secondo posto. In gara 2 le strategie intervenute dopo che la battaglia, partita su asfalto bagnato e mano a mano asciugatosi, ha costretto i piloti a fermarsi per il cambio gomme, non hanno premiato Chaz che ha dovuto accontentarsi del 5 posto. Chi invece può veramente gioire dopo questo weekend è stato il debuttante Lorenzo Savadori, sesto in gara uno e a ridosso del podio (4th) in gara2. Ottimo anche il quarto posto di Leon Camier in gara 1 e il nono in gara 2 mentre Forés ha dovuto accontentarsi di un 13° e un 10°. Bene anche i ragazzi della Superstock 1000 che conquistano un terzo posto con Rinaldi, un sesto con Salvadori e Mercado nono.. 


Prossima gara delle Superbike a Imola il 1 Maggio mentre il prossimo weekend ci vediamo a Jerez per la MotoGP: 


Chaz Davies,  Gara 1: 2º

“Oggi la pista non era molto gommata a causa della pioggia e, pur essendo indubbiamente competitivi, abbiamo accusato un deterioramento della gomma anteriore anche senza forzare particolarmente durante la gara. Ho cercato di imporre il mio ritmo e tirarmi fuori dalla bagarre alle mie spalle, ma il vento ha complicato ulteriormente le cose. Era più facile inseguire che fare l’andatura, me ne sono accorto sul finale. Le ho provate tutte per vincere, ma all’inizio dell’ultimo giro ho rischiato di perdere l’avantreno ed ho perso un po’ di terreno. Proveremo a prenderci la rivincita domani”. 


Chaz Davies, Gara 2: 5º

“Purtroppo non abbiamo scelto la strategia più azzeccata. Pensavo che le Kawasaki fossero rientrate un po’ troppo presto, ma noi abbiamo aspettato troppo. Sono dispiaciuto, perché un altro buon risultato era alla nostra portata. La cosa positiva è che sull’asciutto, già dal WUP, eravamo davvero competitivi ed avevamo fatto un bel passo avanti rispetto a ieri. Guardiamo avanti, Imola è la nostra gara di casa e speriamo di prenderci delle belle soddisfazioni davanti ai ducatisti”. 


Lorenzo Savadori, Gara 1: 6º 

“E’ stata una gara positiva. Peccato solo perché nei primi giri riuscivo a stare con i primi e sembrava che riuscissi a tenere il passo. Ho perso un po’ di tempo all’inizio con i sorpassi e per questo mi ero staccato, però ero sempre li con i primi e giravo uguale. Soffriamo ancora un po’ dopo la metà gara perché non riusciamo a tenere il ritmo e caliamo un po’, su questo dobbiamo ancora capire i motivi, una volta fatto riusciremo a fare ancora meglio. Sono soddisfatto di come è andata anche perché abbiamo fatto le prove libere sul bagnato, la superpole con un problema che ci ha limitato e gara asciutta. Sono poi riuscito a diminuire il distacco dai primi considerando che ho perso sette secondi in due giri per dei piccoli problemi, ma ci stiamo avvicinando sempre di più. Voglio ringraziare la squadra e Aprilia Racing per i progressi che stiamo facendo”. 


Lorenzo Savadori, Gara 2: 4º
“Sono soddisfatto dei due piazzamenti del week end. Dobbiamo ancora sistemare alcune cose. In Gara1 dovevamo migliorare un poco il passo gara, soprattutto da metà gara in poi, perché nei primi giri riuscivamo a stare con i primi, mentre dopo abbiamo avuto dei problemi, quindi dobbiamo far meglio nella seconda parte della corsa. Per quanto riguarda Gara2, è stato stranissimo. Prima ha grandinato poi è uscito il sole. Siamo partiti con la pista bagnata e con le rain, ma dopo circa 4 giri ha iniziato ad asciugarsi e quindi c’è stato il flag to flag. Per me è stato tutto nuovo, il rientro ai box e il cambio gomme, mai fatto prima in gara. Sono molto felice soprattutto del lavoro che sta facendo Iodaracing e dell’aiuto di Aprilia. Resta solo il dubbio, se mi fossi fermato forse solo un giro prima, forse sarebbe andata ancora meglio. Sono molto soddisfatto di come stiamo andando, ma sono certo che non mi sarei sbilanciato a dire, prima dell’inizio della stagione che al quarto Round sarei finiti vicino al podio. Dovevo prima provare la moto prima di sbilanciarmi, so certamente qual’è il potenziale della moto e del team, possiamo crescere tutti insieme molto bene, di questo sono certo. La prossima gara sarà a Imola, pista che mi piace molto, dove lo scorso anno ho vinto in SuperStock, ma quest’anno corro in un’altra categoria con un’altra moto, cercherò di fare il massimo, anche perché di più non si può fare”.


Xavi Forés, Gara 1: 13º 

"È stata davvero una gara molto difficile. In griglia non siamo riusciti ad avviare la moto e sono stato costretto a partire per ultimo dalla Pit Lane senza effettuare il giro di riscaldamento. Nelle prime fasi della gara ho dovuto pilotare con estrema cautela perché le gomme erano ancora fredde. Non sono riuscito a portarle alla giusta temperatura e questo ha causato anche un calo improvviso già a metà corsa. Con il tredicesimo posto abbiamo comunque portato a casa alcuni punti, ma siamo ovviamente delusi perché sapevamo di poter essere tra i top five di oggi. Il bello del Campionato Superbike é che ora abbiamo ancora a disposizione una gara e domani cercheremo sicuramente di fare meglio!"


Xavi Forés, Gara 2: 10º

"Ero riuscito davvero a fare una buona partenza e a inserirmi subito nel gruppo di testa. Finché la pista era bagnata mi trovavo veramente a mio agio, ma non appena l’asfalto ha iniziato ad asciugarsi la moto ha iniziato a scivolare tanto. Ho deciso di fermarmi per il flag-to-flag perché stavo perdendo troppo tempo e posizioni. Sono rientrato in pista optando per le gomme intermedie, ma dopo alcuni giri l’asfalto era completamente asciutto. Non ho più trovato il ritmo giusto e alla fine sono riuscito a rimontare solo fino al decimo posto. Peccato. Sicuramente ci aspettavamo di più. Stamattina nel warm up ero terzo e avevo un ottimo feeling con la moto. Anche questo weekend siamo stati sfortunati, ma speriamo di riuscire a fare bene nel round di Imola".


  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4