• slider-img1

19/10/2015

Doha Sbk: Davies chiude al secondo posto. Phillip Island Moto3: tante cadute.

A Doha con due splendide gare in notturna si è concluso il mondiale Superbike con Chaz Davies che, beffato all’ultima curva di gara 2, sale sul podio al secondo posto e chiude  la classifica generale da vicecampione del mondo. Buoni piazzamenti anche per Forais, Salom, Mercado, Badovini e Canepa. Sfortunato Baiocco caduto rovinosamente nell’ultimo giro della Superpole e che non ha potuto partecipare alla gara. Un grande grazie a tutti nostri piloti che hanno tenuto alta la nostra bandiera in questa stagione ricca di soddisfazioni e un arrivederci al prossimo anno.
Phillip Island Moto3: Kent avrebbe potuto vincere il titolo già da questa gara ma, l’eccesso di foga per recuperare a un errore lo ha portato a cadere coinvolgendo anche Bastianini suo rivale in Classifica Generale. IL tutto rimandato è alla prossima gara Domenica prossima in Malesia. In MotoGP segnaliamo Danilo Petrucci che conquista un po’ di punti preziosi per la Classifica con un dodicesimo posto.
Ecco alcune dichiarazioni dei Nostri piloti:

DANILO PETRUCCI MotoGP: X-lite X-802R
“Una gara tiratissima. Il circuito di Phillip Island è bello anche perchè i distacchi sono minimi. Abbiamo forse perso un po' di tempo ieri raggiungendo solo oggi nel warm up il miglior set up. La moto in gara è andata molto bene e sono riuscito a tenere un passo anche oltre quello registrato nelle prove. Volevo portare a casa un po' di punti e anche se non sono riusciuto ad arginare i fratelli Espargaro sono contento perchè è stato un Gran Premio molto combattuto. Vado in malesia carico per recuperare i punti e voglio ringraziare la squadra per il lavoro svolto anche rischiando delle scelte che si sono dimostrate quelle giuste.

NICCOLO’ CANEPA SBK: Nolan X-802R
“E’ stato un weekend difficilissimo e non è il miglior modo con cui finire il campionato. Abbiamo lavorato molto, cambiando tante cose, anche fra la prima e la seconda manche. Gara 2 è andata meglio della prima, nel senso che ho potuto rimanere costante dall’inizio alla fine. Abbiamo fatto uno step rispetto a gara 1 in cui ho avuto un problema tecnico che non mi ha permesso di continuare. Ringrazio il team Althea per l’opportunità che mi ha dato quest’anno, perché altrimenti sarei rimasto a piedi a metà della stagione. Sono contento di essere partito dalla prima fila negli ultimi due round e adesso guardo al futuro.”

ENEA BASTIANINI Moto3: Nolan X-802R
“Kent aveva troppa foga di tornare davanti, ha fatto un errore e sono capitato proprio nel mezzo della caduta. È un vero peccato, perché queste ultime due gare non sono certo andate come speravamo: in Giappone ci siamo comunque difesi bene, qui invece abbiamo avuto diversi problemi di assetto durante le prove. Sapevo comunque che sarei potuto emergere in gara oggi e infatti stava andando abbastanza bene. Anche dopo aver fatto un errore quando ero dietro a Fenati, con una piccola escursione fuori pista, ero convinto di poter ricucire il gap dai primi. Invece non ne ho avuto l’opportunità… mi dispiace, ma le gare sono anche queste. Fortunatamente nella caduta ho rimediato soltanto una microfrattura a un dito della mano sinistra, che non mi dà fastidio. È inoltre un peccato perdere il mondiale in questo modo: sono molto deluso perché ci credevo e invece tutto è finito proprio per una caduta causata dal mio rivale. Penso comunque che quest’anno forse se lo meriti di più lui di me… Ora pensiamo a riprenderci il secondo posto in classifica: dovremo lottare per riuscirci, perché nelle ultime tre gare Oliveira è andato molto forte”.

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4