02/05/2016

IMOLA SBK: DAVIES e il suo nuovo X-802RR conquistano Imola

La pole e la doppia vittoria di CHAZ DAVIES e il suo X-802RR, per l’occasione con grafia Speciale tricolore, sbancano Imola con un weekend perfetto. Un risultato meritatissimo che, nel round di casa esalta i tifosi italiani della rossa Ducati, accorsi numerosissimi e che permette al nostro forte pilota gallese di rosicchiare punti in campionato al leader Jonathan Rea. Risultato estremamente positivo anche per Leon Camier che continua a far vedere i progressi della sua MV portando a casa un sesto e quinto posto. Talento e sfortuna sono i due aggettivi da ascrivere a Lorenzo Savadori che continua a mettere in mostra le sue capacità ma non riesce ancora a concretizzare nella seconda parte della gara. Ottavo in gara1 e sfortunato in gara2 dove la sua moto si è ammutolita all’ultimo giro consentendogli comunque di strappare un undicesimo posto. Due decimi posti per Fores e un dodicesimo per Baiocco. Ottima vittoria anche di Tati Mercado nella Superstock 1000. Nella Supersport 600 Alessandro Zaccone è 5° assoluto sul traguardo, conquistando così la seconda vittoria stagionale in tre gare nella FIM Europe Supersport Cup.


Chaz è secondo in Campionato con 35 punti di distacco del Leader.

Appuntamento a domenica prossima per la MotoGp a Le Mans con il rientro di Petrucci ma la Superbike la ritroveremo il 15 Maggio in Malesia.


Chaz Davies, Gara 1 – PRIMO

“È stata una gara perfetta. Sono partito bene e mi sono messo a spingere a testa bassa fin dai primi giri. Inizialmente ho lottato testa a testa con Rea, dopo qualche giro ho provato a dare uno strappo e mi hanno segnalato che avevo preso margine, ma non mi sono rilassato ed ho tenuto lo stesso ritmo il più a lungo possibile. Vincere qui è diverso da qualsiasi altra pista, Imola è ‘casa’ per Ducati ed una vittoria qui ha un sapore speciale. Da Aragon in poi, la mia Panigale R è sempre stata molto competitiva. Gli aggiornamenti di motore ci hanno consentito di lottare alla pari, e voglio ringraziare Ducati per avermi dato un pacchetto così completo. Dobbiamo continuare così, sperando di riuscire a ripeterci domani. Le previsioni danno possibilità di pioggia, e dobbiamo essere pronti per ogni evenienza”.


Chaz Davies, Gara 2 – PRIMO

“È stato un fine settimana incredibile, dall’inizio alla fine. Gli aggiornamenti portati da Ducati ad Aragon ci hanno permesso di lottare sempre per la vittoria. Vincere qui è speciale, fare una doppietta ancora di più. Le condizioni oggi erano diverse, ma sono riuscito a prendere un discreto vantaggio fin dall’inizio. Ho fatto un paio di errori al nono giro che mi hanno fatto perdere un secondo ma, allo stesso tempo, aiutato a mantenere la concentrazione fino alla fine. Andiamo a Sepang consapevoli di avere un pacchetto completo, più competitivo rispetto al 2015, quando comunque abbiamo raccolto un secondo posto ed una vittoria. Dobbiamo continuare così e recuperare ancora in classifica”.


Leon Camier, Gara 1 - SESTO

“Dobbiamo essere felici perché sinceramente mi sentivo forte in gara e ho potuto superare alcuni avversari. Stavo girando dietro a Jordi Torres e il nostro passo era esattamente lo stesso. Ho raggiunto Davide Giugliano e sono arrivato così in quinta posizione. Il mio piano era quello di raggiungere Torres, ma poi non so cosa sia successo”

Stavo uscendo dalla chicane e la moto ha perso in accelerazione, sembrava che avesse solo due o tre cilindri. Così mi sono messo da parte perché pensavo che si fosse rotto qualcosa, ma poi la moto ha risposto di nuovo al comando. Ho continuato la gara con cautela nel giro succesivo, ma poi continuava ad andare bene. Penso che sia stata una cosa elettronica, ma poi la moto ha ripreso ad andare normalmente, è stato qualcosa di strano. È stato un po’ frustrante perché penso che avrei potuto tagliare il traguardo quinto o addirittura quarto”


Lorenzo Savadori, Gara 1 – OTTAVO

“Quello che mi aspettavo di fare era di migliorare nella seconda parte di gara che è quella più critica per noi e invece non è stato così. Nel secondo giro riesco a fare quasi sempre il miglior tempo e poi mano a mano la situazione cambia e i tempi si alzano. Quello che dobbiamo fare è riuscire a migliorare questa parte della gara, per riuscire ad essere più efficaci. Quello che faremo ora è studiare i dati che abbiamo raccolto in vista della gara di domani. La mia è stata una gara molto travagliata per i tenti errorini che ho fatto e alla fine mi sono ritrovato in un gruppetto dove andavano un pochino più piano di me, ma non sono riuscito a passare. Tutto sommato è stata una gara positiva partendo dalla seconda fila e poi correre a Imola con tutti i miei amici e con un pubblico fantastico che fa il tifo è bellissimo. Come sempre insieme ai ragazzi di Iodaracing e agli ingegneri Aprilia faremo il massimo per una buona Gara2?.


Lorenzo Savadori, Gara 2 – UNDICESIMO

“Ho fatto una buona partenza che mi ha permesso di inserirmi subito nel gruppo dei primi, ma da metà gara in poi soffro ancora molto, ma devo dire che oggi, nonostante tutto è andata anche meglio di Gara1. Dobbiamo certamente riuscire a migliorare seguendo questa linea considerando che la seconda parte di gara è ancora il nostro punto non debole al 100% ma dove abbiamo bisogno di lavorare ancora di più. Certamente questo tipo di cose non si risolvono in una nottata, abbiamo bisogno di lavorare e devo dire che sia il Team Iodaracing che Aprilia stanno lavorando molto bene. Ovviamente quando sei li davanti sarebbe bello restarci però io vedo il bicchiere mezzo pieno, stiamo crescendo costantemente e questa è la cosa positiva che ci fa capire che dobbiamo continuare su questa strada. La mia gara è stata bella e piena di duelli. Ho apprezzato molto il gesto sportivo di Alex Lowes che si è scusato per il passaggio che mi ha fatto mentre stavamo duellando, ma non era necessario, è stato un signore. Purtroppo alla fine di Gara2, la moto, già dalla variante bassa ha iniziato a singhiozzare e per questo abbiamo perso un po’ di posizioni, altrimenti sarei arrivato ottavo. Ora i tecnici stanno verificando la moto prima di fare le casse per la Malesia”.


Xavi Forés, Gara1 – DECIMO

"Oggi in gara mi sono divertito anche se purtroppo non sono riuscito a chiudere oltre il decimo posto. Purtroppo partendo così indietro mi sono ritrovato all’interno di un gruppetto con un passo molto simile al mio e sorpassarli non era facile. Io e Lowes abbiamo dato vita ad una bella battaglia che però ha spezzato il mio ritmo. Peccato! Sono soddisfatto comunque di questa prima prova perché ci ha permesso di capire cosa manca alla nostra moto per poter essere competitiva in gara. Domani ci riproveremo!"


Xavi Forés, Gara 2 – DECIMO

"La gara di oggi è stata molto difficile per noi. Rispetto a ieri le temperature dell'asfalto erano molto più basse e quindi abbiamo optato per una gomma più dura che potesse reggere la distanza di gara. Purtroppo la scelta non si è rivelata giusta. Ho sofferto molto la mancanza di grip al posteriore soprattutto nelle fasi iniziali. Peccato! Abbiamo lavorato molto nella giornata di ieri dopo i problemi avuti venerdì, quindi mi spiace di non essere riuscito ad ottenere un risultato migliore. Ora iniziamo a pensare a Sepang, una pista che secondo me meglio si adatta al mio stile di guida".

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4