• slider-img1

23/06/2014

Misano SBK. Doppio podio per Melandri.

Ottima prestazione nella gara di casa per Marco Melandri che, con il suo Nolan X-802R in versione celebrativa Mondiali di Calcio, conquista due meritati terzi posti. Marco dimostra così la sua ritrovata competitività che fà ben sperare per il proseguio del campionato.
Sfortunato invece Chaz Davies che, dopo una buona prestazione nelle prove ha concluso quarto nella prima manche, ritirandosi dalla seconda dopo una caduta
David Salom è stato l'ottimo vincitore della categoria Evo in entrambe le gare con l'undicesimo e il 10 posto. Da segnalare il buon rientro di Sylvain Barrier, dodicesimo in gara 2, dopo l'infortunio dovuto al doppio incidente in moto e auto. 
Ayrton Badovini, ha chiuso in seconda posizione della categoria EVO, in entrambe le manche. Bene Canepa in dodicesima posizione in gara 1 mentre Corti è giunto tredicesimo.
Melandri occupa attualmente il quinto posto in campionato mentre Davies è sesto. Prossima gara a Portimao il 6 luglio.

Marco Melandri, Nolan X-802R
“Sono contento di come ho guidato oggi, il feeling con la moto era buono. In Gara1 dopo qualche errore alla partenza sono riuscito a sorpassare chi mi stava davanti ma, semplicemente, le Kawasaki erano più veloci. Mi dispiace per Gara2, perché grazie al lavoro ai box siamo riusciti a recuperare terreno. Purtroppo qui è difficilissimo sorpassare, Baz ha guidato bene e non ha commesso errori. Penso che avrei potuto infastidire Sykes, non gli avrei reso le cose semplici, è un peccato non essere riusciti a verificare fino in fondo i nostri progressi. Dopo Sepang anche qui sono stato costantemente veloce, siamo sulla strada giusta a livello di feeling, ora però dobbiamo crescere. Già Portimao, con il suo layout, potrà darci una mano”.

Chaz Davies, X-lite X-802R
“Il mio quarto posto della prima manche non è male. Nell’ultima fase ero proprio al limite e anche se sono arrivato molto vicino a Marco, lui ha aumentato il suo passo nel finale ed io non ero in grado di superarlo. Mi dispiace un po’ per il tempo che ho perso all’inizio, quando Elias è uscito di pista, era subito davanti a me ed ho dovuto rallentare. Nella seconda gara avevo un feeling un po’ strano all’anteriore fin da subito. Non avevamo fatto grosse modifiche fra la prima e la seconda gara, ma suppongo che il feeling fosse diverso a causa della temperatura, più alta nella seconda gara. Il problema è che c’è bisogno di partire forte per stare con i primi quattro – se invece devi spingere all’inizio per recuperare, allora la gomma si deteriora più in fretta. Dopo la caduta avevo anche la pedana danneggiata, ma sono rimasto in pista fino a due terzi della gara, nel caso si fosse presentata una red-flag. Dopo il 15° giro ho quindi deciso di rientrare, per risparmiare qualche giro per quanto riguarda il motore.”

Ayrton Badovini - X-lite X-802R
“Nella prima manche ho avuto un piccolo problema con la frizione e la mia partenza era quindi solo normale, piuttosto che molto veloce. In gara 2 sono invece partito forte, ma ho avuto un contatto con un paio di concorrenti e quello ha disturbato il mio ritmo per un paio di giri. Ho poi trovato un buon passo e ho potuto battagliare con un gruppo di piloti – era bello poter lottare con loro.Sono contento del fatto che ho fatto due volte secondo nella categoria EVO oggi. Le temperature erano molto alte e sarebbe potuto essere un problema ma la moto si è comportata bene e la mia condizione era buona alla fine. La moto continua a migliorare e la cosa buona è che sappiamo dove dobbiamo lavorare, quindi credo che la nostra futuro sarà positivo. Il distacco fra la nostra moto e i concorrenti non è così grande e penso che diventeremo sempre più competitivi. Vorrei dedicare i miei risultati oggi a Francis Batta.”

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4