• slider-img1

30/03/2015

Moto3 Gp Qatar. Spettacolare secondo posto di Bastianini.

Non ci sono altre parole per definire la spettacolare rimonta di Enea Bastianini che dal 21° posto sulla griglia di partenza, con una gara fantastica, al cardiopalma, è riuscito a conquistare in volata, persa per un soffio, un meritatissimo secondo posto davanti all'altro nostro pilota Danni Kent. Ottimo anche l'undicesimo posto di Andrea Locatelli e il tredicesimo di Karel Hanika.
Un pò meno bene in MotoGP dove continua lo sviluppo in gara della giovanissima Aprilia di Marco Melandri, ventunesimo al traguardo. Ottimo invece il dodicesimo posto di Danilo Petrucci autore di una bella gara che avrebbe potuto essere migliore se non fosse stato attardato da una gomma difettosa.
Prossima gara il 12 aprile negli Stati Uniti.

ENEA BASTIANINI: Nolan X-802R
“È stata una gara incredibile e un risultato senza dubbio inaspettato: durante il weekend abbiamo avuto dei problemi, ma siamo riusciti a risolverli velocemente e soprattutto sono riuscito a cambiare il mio modo di guidare questa moto. Credo che questo fattore abbia fatto la differenza: adesso ho capito come guidare questa Honda e su questo fronte il sostegno della HRC e dei miei tecnici mi ha aiutato tanto. In gara penso inoltre di avere capito molte altre cose che mi saranno utili in vista delle prossime gare. All’ultimo giro non ho adottato strategie: a un certo punto sono andato in testa e siccome avevo preso anche un po’ di margine, non ho fatto calcoli ma ho semplicemente deciso di spingere al massimo fino in fondo per provare a vincere. Non ce l’ho fatta per pochissimo, ma va bene così: ho raccolto punti importanti e sono contentissimo”.

ANDREA LOCATELLI: X-lite X-802R
“Sono contento, è stato un bell’esordio! Nel finale avrei voluto ottenere qualcosa di più, perché eravamo tutti molto vicini lì davanti, ma come prima gara va più che bene, ho raccolto punti importanti e so che lavorando possiamo migliorare. Abbiamo tenuto un bel ritmo in gara e siamo riusciti a stare attaccati ai primi, per questo ringrazio il team che ha fatto un gran lavoro per tutto il weekend. Stare in lotta nelle prime posizioni insegna molto e sicuramente anche a me serve più esperienza: sono fiducioso, continuiamo così e sicuramente arriveranno dei bei risultati”.

DANILO PETRUCCI: X-lite X-802R
“Il bilancio del fine settimana è molto positivo ma sono convinto di poter fare meglio in gara. Non ho spuntato benissimo ma ho comunque recuperato bene nelle prime due curve guadagnando anche una posizione. Poi ho avvertito una sensazione strana con la gomma posteriore che mi fatto perdere quasi 5 secondi in quattro giri. Le cose però  sono migliorate ed alla fine ho girato forte, addirittura meglio che all'inizio. Ma è solo la prima gara e sono sicuro che Austin ci rifaremo. Tre italiani sul podio? Sono davvero contento. L'obiettivo è quello di essere un giorno uno di quei tre. E spero che quel giorno arrivi prima possibile. Intanto ringrazio la squadra che ha fatto un ottimo lavoro. Dobbiamo continuare così perchè ci siamo”.

MARCO MELANDRI: Nolan X-802R
"Non è stata la gara più veloce della mia vita, ma su una moto e una categoria nuovi ce lo aspettavamo. In compenso abbiamo terminato la gara, il nostro primo vero long run, e raccolto moltissimi dati che saranno fondamentali nel nostro processo di sviluppo. Abbiamo bisogno di tempo, quando la moto inizierà a lavorare bene anche il mio stile di guida migliorerà e potremo fare uno step deciso, ora sta ai ragazzi di Aprilia interpretare le mie sensazioni e tradurle in interventi sulla RS-GP. Ci attendono altre gare complicate, visto che non conosco le piste di Austin e in Argentina, ma che ci forniranno altri spunti su cui lavorare".

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4