27/03/2017

MOTOGP: LA PIOGGIA SORPRENDE TUTTI IN QATAR

Il debutto 2017 dei Nolan Riders in MotoGP nella gara notturna del Qatar è stato...bagnato.

Una condizione che ha influenzato tutto il week end, cambiando decisamente i giochi. Niente qualifiche, una griglia di partenza creata con le combinate delle prove libere, e procedure di partenza più volte ritardate dal meteo capriccioso.

Alla fine, come al solito, i piloti Nolan Group si sono fatti onore anche se la fortuna non è stata dalla loro parte.

Bastianini in Moto3, Kent in Moto2 e Rins, neo acquisto del marchio Italiano, in MotoGP, quelli che si sono distinti maggiormente. Serata sfortunata, invece, per Danilo Petrucci che non ha potuto finire la gara per un problema tecnico.

La prossima trasferta della MotoGP? In Argentina... ma continuate a seguirci. Questo week end si corre in Superbike nel magnifico impianto spagnolo di Aragon!


MotoGP


Alex Rins 9°

"Il mio feeling è che è stata una gara incredibile.

Ho imparato molto più che in tutto il resto delle qualifiche.

All'inizio ho fatto una partenza veramente buona. Poi, durante la gara, per me è stato un po' difficile superare i piloti più veloci. Penso che abbiamo una moto molto competitiva, in grado di stare costantemente nei 10 e per le prossime gare, abbiamo bisogno di lavorare di più nelle qualifiche, in modo da partire in condizioni migliori.


Danilo Petrucci Rit.

“Sono molto dispiaciuto per come sono andate le cose. Per essere onesto nel secondo giro di ricognizione mi è sembrato di sentire qualcosa di strano con la moto. Durante la gara avevo la sensazione di non riuscire a sfruttare al massimo la potenza della moto, soprattutto nel rettilineo. Sono riuscito comunque a fare una buona gara nella parte finale poi a cinque giri dalla fine la moto si è spenta. E’ un peccato ma è soltanto la prima gara e non vedo l’ora di essere in Argentina”.


Moto2


Danny Kent 13°

"Ad essere onesti, questo risultato non è all'altezza delle aspettative se consideriamo che partivamo dal sesto posto. 

Prima della gara abbiamo fatto una modifica alla moto. Ovviamente, abbiamo scelto la strada sbagliata. Nel corso dei primi giri, con il serbatoio pieno, la situazione era tutto sommato buona. Il peso aggiuntivo aveva un effetto positivo sul comportamento della parte anteriore in frenata. Ma con la distanza, quando la moto è diventata più leggera, ho avuto problemi. Avevo meno peso in avanti e la ruota anteriore non aveva grip.

Certo, non è stato un grande aiuto che durante il fine settimana, diverse sessioni sono stati cancellate, cosa che è successa anche nei test ufficiali di una settimana fa, e oggi abbiamo fatto la prima gara con una moto completamente nuova. Sono soddisfatto, ma nel complesso un po 'deluso. il fatto è che dobbiamo migliorare in modo significativo in alcune aree fino alla prossima gara in Argentina."


Moto3 


Enea Bastianini 16°

“Sono soddisfatto del feeling che ho avuto con la moto in gara, soprattutto nella parte finale con la gomma usurata. Come è è gia successo l’anno scorso, dobbiamo lavorare sul feeling con le gomme, perché ho bisogno di avere piu grip  per andare più forte in curva. Proprio a causa dello scarso feeling , l’inizio della gara è stato difficile perché non riuscivo ad attaccare per stare col gruppetto dei migliori, e alla fine ho dovuto lottare nel secondo gruppo”.

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4