23/05/2016

MUGELLO: UN WEEKEND NON TROPPO GENEROSO PER I PILOTI NOLAN

In MotoGP, buoni i risultati in top ten di Petrucci e Pirro, che sulle loro Ducati hanno lottato fino alla fine, e ottima la prestazione in Moto2 di Hafizh Syahrin, 5° al traguardo e ormai osservato speciale nel suo paese, la Malaysia.

Se è vero che il bottino al Mugello non è stato troppo ricco, va comunque considerato che i nostri rider sono in crescita. NOn vediamo l'ora del prossimo GP di Barcellona, in Catalogna, giorno 5 giugno!


Moto GP Petrucci 8th

E’ stata una gara positiva. Con la squadra abbiamo fatto un grandissimo lavoro mettendomi sempre a disposizione la miglior moto azzeccando tutte le scelte. Ho faticato i primi 4-5 giri poi ho cominciato a spingere riprendendo Smith. Ce l’ho messa veramente tutta facendo il mio miglior tempo a quattro giri dalla fine. Sono molto contento di come va la moto di come è competitiva. Guardo a Barcellona positivo. Mi dispiace non essere stato il miglior Indipendent, Bradley mi ha fregato ieri e anche oggi per pochissimo ma sono comunque contento. A Barcellona mi prenderò la rivincita.  


MotoGP Pirro 10th 

“Sono comunque soddisfatto perché il mio obiettivo era quello di rimanere entro i venti secondi di distacco dal vincitore e ci sono riuscito. Probabilmente avrei potuto fare anche meglio, ma da metà gara ho iniziato ad avvertire una vibrazione alla gomma posteriore, tanto che negli ultimi due giri ho praticamente mollato. In ogni caso è stata una gara positiva, anche perché abbiamo potuto portare a casa delle informazioni molto utili su alcune nuove parti che stiamo testando. Voglio ringraziare Ducati, il Test Team e tutti i ragazzi che lavorano a casa, perché abbiamo fatto un bel lavoro ed è sempre una grande emozione correre qui al Mugello su una Ducati”.


Moto GP Bradl 14th

“Sicuramente è stato un weekend impegnativo per noi. Abbiamo lavorato tanto, provando molte soluzioni ma non ho mai trovato un setup che fosse soddisfacente al 100%. Anche nel warm-up abbiamo introdotto una modifica, che ci ha dato qualche beneficio ma che abbiamo bisogno di approfondire con più tempo a disposizione. In gara ho fatto una buona partenza e ho poi cercato di essere aggressivo da subito, sapevo di non avere il ritmo migliore quindi ho puntato a rimanere nel gruppo. Purtroppo quando mancavano dieci giri alla fine si è staccato il rivestimento in gomma del serbatoio, che si usa per avere grip con le gambe e stabilizzare la moto, e in una pista come questa mi è costato la possibilità di guadagnare una posizione”.


Moto2 Hafizh Syahrin 5th

"Ho perso tempo e la posizione quando ho cercato di duellare con Lowes e Luthi. Se non ci fosse stato Lowes, sarei stato in grado di lottare per il 3 ° posto. Grazie a tutti per aver creduto in me e la squadra. 

Grazie anche al team che ha lavorato così duramente per darmi la moto migliore possibile per la gara. Ci proveremo ancora!!!"


Moto 2 Danny Kent 14th

"E 'stato un week-end concreto, siamo sempre stati molto più vicino al gruppo di testa . Sono molto più felice con la moto e voglio dire un grande grazie al team che ha lavorato duramente . Abbiamo dimostrato che possiamo essere più vicini al gruppo di testa. E 'stata una buona gara e anche se abbiamo finito 14 ° siamo stati in lotta per le posizioni migliori. 

Purtroppo in gara il vento è cambiato un poco, sono arrivato a limitatore e non ho potuto provare a passare i miei avversari in rettilineo. "


Moto3 Enea Bastianini 12th

“È stata una gara molto combattuta e difficile: purtroppo faticavo ad essere veloce in fondo al rettilineo e di conseguenza non riuscivo mai ad essere efficace alla prima staccata per superare gli altri piloti. Nonostante tutto, nella seconda parte della gara sono riuscito a impostare un bel ritmo e grazie anche a una buona scia sono arrivato in una buona posizione alla frenata della prima curva, superando diversi piloti. Negli ultimi giri eravamo ancora tutti molto vicini, però ho continuato ad avere problemi in frenata e non sono riuscito a recuperare altre posizioni. Peccato, perché oggi il braccio non mi faceva molto male e non ha inciso particolarmente sulla mia guida. Dovremo cercare di risolvere questi problemi per provare ad essere più efficaci in gara: facciamo sempre delle buone qualifiche perché riesco ad essere veloce quando sono in pista da solo, poi però in gruppo gli altri piloti riescono a superarmi in staccata, impedendomi di fare la mia traiettoria. Cercheremo di sfruttare bene i test in programma qui domani”.

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4