• slider-img1

01/06/2015

Mugello MotoGP: le soddisfazioni arrivano ancora dai giovani talenti.

La Moto3 è stata una gara bellissima, combattuta, ricca di sorpassi e di emozioni, dove i nostri due maggiori protagonisti, Kent e Bastianini, hanno fatto di tutto per ottenere un risultato positivo. Alla fine Kent, partito dalla Pole nella volata finale è riuscito a conquistare il secondo posto mentre Bastianini è giunto 5.
Kent consolida il suo primato in classifica generale davanti a Bastianini.
In MotoGP, Petrucci è nono mentre continuano le difficoltà di Melandri (18) che non riesce trovare il giusto feeling con la su Aprilia.
Prossima gara il 14 giugno a Barcellona.

DANNY KENT, X-lite X-802R
"Sono molto felice perché questa gara è stata piuttosto difficile. Ho fatto una grande partenza, ma sapevo che sarebbe stato difficile stare davanti per tutta la gara. Sapete Mugello è molto speciale: si può uscire all'ultima curva per primi, ma alla fine del rettilineo ritrovarsi decimi, bisogna guidare in modo molto intelligente. Non ero preoccupato di guidare fuori dalla top ten per alcuni giri, perché il gap dai primi non era così grande e nessuno era in grado di fare la differenza. Ero abbastanza fiducioso di poter recuperare posizioni. E 'stata una battaglia serrata fino alla fine, purtroppo non sono riuscito sfruttare al meglio la scia di Miguel. Sono contento del secondo posto. Abbiamo aumentato il nostro vantaggio in campionato dove di gara in gara siamo sempre più forti. "

ENEA BASTIANINI, Nolan X-802R
“È stata una gara molto bella anche se difficile, perché all’ultima curva non puoi mai sapere come va a finire! In realtà ad ogni giro anche in fondo al rettilineo potevi ritrovarti in un attimo da terzo a ultimo del gruppetto… Su questo circuito le gare sono sempre tiratissime, ma ci siamo divertiti! Nel finale ho dato il massimo, purtroppo non sono riuscito a superare i piloti davanti a me perché all’ultima curva Antonelli mi ha toccato leggermente la ruota posteriore e sono stato costretto ad allargare leggermente la traiettoria. In ogni caso sono contento, oggi la moto andava molto bene sia di motore che di ciclistica; per le prossime gare dovremo soltanto migliorare un po’ il consumo delle gomme, perché verso la fine della gara avverto sempre un po’ di differenza”.

DANILO PETRUCCI, X-lite X-802R
“Sono veramente molto dispiaciuto per quanto successo con Aleix ma purtroppo ho avuto un problema al cambio in scalata che mi ha fatto allungare la frenata senza riuscire ad evitare il contatto. Comprendo la sua rabbia e per questo gli ho già chiesto scusa. Ma i dati della telemetria confermano il problema che ho avuto.
E' stata una gara durissima per me, soprattutto a causa della temperatura molto alta che mi ha fatto faticare tantissimo fin dall'inizio. Poi sono andato meglio, facendo una bella battaglia con Yonny. Devo dire che ci siamo aiutati. A metà gara facevo davvero fatica anche a causa delle cadute di ieri: ero molto debole e sentivo dolore ai muscoli. Mi sono riposato stando dietro a lui poi negli ultimi sette giri ho sentito di avere energie e ho forzato riuscendo ad andare via. Il nono posto è una grande soddisfazione dopo un week end reso difficile anche dalle due cadute di sabato. Si, lo ammetto: questa mattina avrei firmato per questo risultato.”

MARCO MELANDRI  Nolan X-802R
“Non è stato facile guidare, perché ho continuato ad accusare diversi problemi di assetto e così ho avuto una gara difficile. L’Aprilia si è impegnata tanto portando qui diverse novità tecniche, tra cui il cambio seamless che funziona bene, ma ora ho bisogno di novità di ciclistica che possano aiutarmi”.

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4