• slider-img1

02/09/2013

NURBURGRING SBK. Melandri due podi e un pò di sfortuna.

Un weekend che, dopo la superpole di sabato sotto l'acqua, con Badovini al primo posto e Melandri al secondo, prospettava per la gara ottimi risultati  (Badovini in caso di pioggia e Melandri su asciutto). In effetti, da un certo punto di vista così è stato. Gare entrambe asciutte dunque Melandri protagonista in entrambe dove il copione è stato lo stesso. Partito bene Marco è rimasto con i primi per tutta la durata. In gara uno, portatosi in testa a due giri dalla fine è stato beffato dalla bandiera rossa che per una caduta (Camier e Rea) ha interrotto la gara con classifica al giro precedente quando era secondo. Esattamente stessa situazione in gara due con gara interrotta mentre si accingeva a lanciare l'attacco finale. All'interruzione Marco era terzo. Ottimi punti in ottica campionato ma tanto rammarico perché il bottino poteva essere più copioso. Bene Fabrizio 6° e 8°, Badovini 9° e 7°, round da dimenticare per Checa due volte 10°. Da segnalare anche il 9° posto di Neukirchner in gara 2 e Aitchison due volte 11°.
Nella Superstock, 2° Barrier, 3° Canepa e 4° Guarnoni.
In campionato Melandri risale in terza posizione a 30 punti dalla vetta. Prossima gara in turchia il 15/9.

Le dichiarazioni dei piloti:
MARCO MELANDRI, Nolan X-802R
“Nella mia vita non avevo mai visto la bandiera rossa alla fine di entrambe le gare. È stato un peccato, in Gara 1 ero davanti e in Gara 2 ero terzo, ma sono certo che avrei potuto fare un ottimo giro finale, infatti, tutti e tre volevamo vincere e ognuno stava spingendo al massimo. La bandiera rossa non è stata certo d’aiuto e, purtroppo, non mi ha lasciato sfruttare le opportunità che avevamo, è frustrante ma queste sono le regole. Mi dispiace per i ragazzi che sono caduti e si sono fatti male, sono stati sicuramente più sfortunati di me. Gli faccio i miei migliori auguri e spero che si rimettano al più presto! Sicuramente sono contento perché abbiamo dimostrato di essere forti, ma, allo stesso tempo, sono dispiaciuto perché non ho raccolto i punti che avrei potuto. Il campionato comunque è ancora aperto e ho ridotto la distanza dalla vetta della classifica, complessivamente è stato un buon weekend per noi e ora aspettiamo la prossima gara. Il prossimo circuito mi piace molto e sono sicuro che quanto successo, mi darà ancora più motivazione”.
MICHEL FABRIZIO, X-lite X-802R?
"Ieri durante le qualifiche abbiamo avuto una reazione curiosa del freno motore che col bagnato reagisce un po' inaspettatamente ma oggi abbiamo già risolto tutto.?In gara 1, vedere i primi alla mia portata per tutta la gara senza poterli raggiungere mi ha dato molto fastidio. Partire così indietro con piloti che si accontentano di fare le prime curve alla morte senza pensare alla fine della gara mi ha, in pratica, rovinato la manche. Gara 2 è andata nello stesso modo. Sono arrivato a prendere Badovini ma non sono riuscito a passarlo. Il nostro grosso problema è riuscire a qualificarci e a partire bene. In quel caso faremmo gare più facili."
AYRTON BADOVINI, X-lite X-802R
“Purtroppo nella prima gara ho perso troppo terreno subito nei primi giri e mi hanno passato in tanti. Ho fatto fatica e anche qualche errore. Per gara 2 abbiamo fatto una piccolo modifica alla moto ed ho deciso di affrontarla con un’altra mentalita’, con più tranquillita’ e meno tensione . Ha funzionato e sono riuscito a mantenere un passo costante, giro dopo giro. Sono contento perche’ al di la’ della posizione finale, settimo, l’importante e’ che sono riuscito a colmare il gap fra me ed i leader. Tutto sommato e’ stato un weekend positivo, uno dei piu’ belli che abbiamo fatto.”
CARLOS CHECA, X-lite X-802R
“Che posso dire, il risultato finale dice tutto. Abbiamo cambiato qualcosa fra la prima e seconda manche ma non ha fatto tanta differenza. Faccio fatica a trovare l’equilibrio giusto con la moto. Diversamente da Misano, che e’ andato bene come test, qui abbiamo avuto delle difficolta’. Ho perso un po’ della confidenza che invece avevo a Misano. Abbiamo fatto dei cambiamenti qui, ma forse non sono riuscito ad interpretarli bene. Il team ha lavorato comunque molto bene e spero che riusciamo a trovare un set-up migliore, che ci permetta a fare qualcosa in piu’ nelle prossime gare.”

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4