28/02/2017

PHILLIP ISLAND: I NOSTRI PILOTI APRONO LA STAGIONE CON OTTIMI RISULTATI

La stagione racing 2017 di Nolangroup comincia con il mondiale Superbike. Ben nove piloti per sette case costruttrici.

Marco Melandri, Chaz Davies e Xavi Fores su Ducati, Markus Reiterberger novità per BMW, Stefan Bradl dalla MotoGP su Honda, Leon Camier su MV Agusta, Lorenzo Savadori e Tati Mercado su Aprilia e Ayrton Badovini con Kawasaki.

Sei #nolanriders anche nelle categorie Supersport, Supersport Europeo e Stock 1000 Mondiale dove Nolangroup gareggerà rispettivamente con: Federico Caricasulo, Alessandro Zaccone, Mike Jones, Ilya Micalchik, Marco Faccani e Michael Ruben Rinaldi.

Qualcuno ha già iniziato la sua avventura brillando al debutto come Davies e Melandri... qualcuno per esordire aspetterà le date europee!

Tutti hanno una cosa in comune: l'X-Lite o il Nolan X-802 RR, che è anche il casco ufficiale del Mondiale Superbike.


Superbike


Chaz Davies Gara1 SECONDO

“Oggi abbiamo fatto un passo avanti sulla lunga distanza, ma la gara in sé è stata un gioco di attese, come spesso accade qui a Phillip Island. Abbiamo tutti cercato di gestire le gomme, giocando un po’ al gatto col topo, ed è stato un bello spettacolo. Ho cercato di non farmi coinvolgere troppo nella battaglia e semplicemente reagire a quello che succedeva intorno a me. Siamo andati vicini alla vittoria, ma ci è mancato qualcosa sul dritto. Ero in grado di sorpassare, ma solo dopo il traguardo, quindi dovremo tentare qualcosa di diverso. Ad ogni modo, abbiamo adottato una strategia nuova rispetto al passato, più conservativa, per non regalare punti ai nostri avversari. È la chiave in questa fase del campionato, perché presto arriveranno tracciati più favorevoli a noi. Detto ciò, non vedo l’ora di riprovarci domani”.


Chaz Davies Gara2 SECONDO

“È stata una gara più difficile da gestire rispetto a quella di ieri a causa del caldo. Il bicchiere comunque è mezzo pieno, senza ombra di dubbio. Abbiamo provato a cambiare qualcosa, ma perdevo un paio di lunghezze qua e là e non era possibile passare Rea in volata prima del traguardo. In ottica campionato, questo è un risultato molto positivo. Sarebbe facile sentirsi delusi dopo aver mancato due vittorie per pochi millesimi, ma storicamente Phillip Island non è mai stata tra le mie piste favorite e a volte ho perso punti preziosi qui, quindi due secondi posti rappresentano delle ottime fondamenta sulle quali costruire il resto della stagione”.


Marco Melandri Gara1 Rit

“Essendo una gara di gruppo, con un ritmo piuttosto lento, volevo temporeggiare e risparmiare le gomme per poi tentare la fuga con Rea e Davies negli ultimi giri. Ho sorpassato Lowes alla prima curva e sono andato leggermente largo, ma lui ha cambiato direzione in anticipo alla curva 2, chiudendomi la strada. Ho perso momentaneamente l’anteriore ed ho dovuto alzare la moto, finendo nella via di fuga. Sapevo che la battaglia di gruppo avrebbe rappresentato una criticità per me dopo tanto tempo lontano dalle gare. Oggi però eravamo davvero in tanti, e a volte le gare sono così. Sono amareggiato, ma anche consapevole del nostro potenziale e desideroso di rifarmi. Ho imparato tante cose, e domani sarà una gara diversa anche se partirò in quarta fila”.


Marco Melandri Gara2 TERZO

“È stata una gara davvero dura. Ero partito bene ma ho perso posizioni nel traffico all’inizio, quindi ho spinto al massimo per rientrare, consumando sia le gomme che le energie. Quando sono andato in testa ho cercato di imporre il mio ritmo, ma non è stata la mossa vincente col senno di poi. A tre giri dalla fine, quando Rea e Davies hanno dato lo strappo, ero un po’ in crisi con il grip e non ho potuto attaccare. Avevo comunque bisogno di fare una gara intera per capire dove migliorare, ed il podio è la conferma che stiamo lavorando positivamente con tutta la squadra”.



Xavi Fores Gara1 SESTO

"È stata una bella gara anche se sinceramente mi aspettavo qualcosa di più. Forse sono stato un po' troppo prudente nella prima parte di gara per cercare di salvare le gomme, ma negli ultimi giri mi sono trovato imbottigliato e non sono riuscito a risalire posizioni. Domani partiremo in prima fila quindi cercherò di stare con i quattro piloti di testa, che sono quelli più veloci e cercherò di non farmi staccare. Credo che domani si possa migliorare il sesto posto di oggi".


Xavi Fores Gara2 QUINTO

"Gara 2 è stata fantastica, mi sono divertito tantissimo a stare con i primi e a giocarmi con loro le prime posizioni. È un peccato per gli ultimi giri, ma la gomma davanti mi ha un po' mollato e io non volevo rischiare di fare errori e buttare via un buon risultato. Dall'Australia mi porto via ottime sensazioni pensando alla Tailandia e devo ringraziare il team perché in questa settimana la moto è migliorata moltissimo".


Leon Camier Gara1 QUINTO

"Sono davvero molto felice, penso di aver corso un’ottima gara specialmente considerato il poco tempo che ho avuto a disposizione per girare in pista questo weekend. Insieme ai meccanici abbiamo calcolato bene il setup della moto e l’elettronica per la gara. Ho in mente qualche idea sul setting della moto per domani e spero potremo apportare dei buoni cambiamenti in vista gara già a partire dal Warm Up."


Leon Camier Gara2 OTTAVO

"Sinceramente ci aspettavamo una gara più difficile rispetto a quella di ieri, perché sapevamo che tutti i piloti nelle prime posizioni avrebbero iniziato a spingere forte fin dall’inizio. Forse abbiamo fatto qualche piccolo errore con lo chassis ma in ogni caso adesso sappiamo quale strada prendere con il setting della moto. Sono fiducioso che in Tailandia, tra due settimane, potremo fare un ulteriore step, per poi tornare in Europa dove i circuiti si adattano maggiormente alle nostre necessità."

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4