• slider-img1

25/02/2013

PHILLIP ISLAND SBK: pole position e due podi.

Finalmente si ricomincia, adrenalina a mille. i nostri piloti carichi e i loro nuovissimi X-802R pronti. L'inizio promette bene, pole position di Carlos Checa, terzo posto di Michel Fabrizio  e quinto di Marco Melandri. La brutta caduta di Carlos nei test sembra dimenticata, non così per il suo compagno Ayrton Badovini costretto ai box per la frattura alla gamba rimediata durante le prove. Parte la prima manche, le cose sembrano messe abbastanza bene ma ecco che al tredicesimo giro Carlos arriva lungo e abbatte Melandri. Carlos rimane a terra con Marco che cerca di soccorrerlo. La gara prosegue e sotto il traguardo Fabrizio con una spettacolare rimonta dopo una brutta partenza è terzo. Carlos nel frattempo viene portato all'ospedale per accertamenti. salterà la gara 2. Di nuovo al via. Melandri nonostante l'ulteriore botta alla già martoriata spalla, dà battaglia e contende sino all'ultimo il secondo posto. Non ce la fà, al traguardo è terzo mentre un ancora ottimo Fabrizio è quarto. Segnaliamo anche in gara 1 il nono e decimo posto rispettivamente di Camier e Neukirchner mentre in gara 2 ancora una volta Camier è nono, Neukirchner undicesimo e Sandi quattordicesimo.
Si chiude così il primo GP dell'anno che tra test, prove ufficiali e gare è stato all'insegna delle cadute con un extralavoro per i nostri caschi e i nostri tecnici che hanno dato il massimo. Carlos nel frattempo è stato dimesso e lo aspettiamo ancora più forte al prossimo GP di Aragon il 14 aprile.
Ecco le dichiarazioni dei nostri piloti (fonte bikeracing.it)

Marco Melandri Nolan X-802R:
"Un risultato che vale quasi quanto una vittoria.Con l’incidente di Gara 1 la situazione della spalla già infortunata è addirittura peggiorata. Ho corso stringendo i denti, ma sono comunque riuscito a ritrovarmi nel gruppo di testa sin dai primi giri. Le Aprilia qui avevano qualcosa in più, ma ci siamo difesi al meglio. Ho cercato di lottare per la vittoria, ma nel finale ho dovuto pensare più che altro a conservare la terza posizione dagli attacchi di Michel (Fabrizio). C’è un pò di amarezza perchè senza l’incidente di Gara 1 potevamo ottenere qualcosa in più anche nella seconda manche, ma per come si era messa la situazione è un risultato che vale una vittoria. Al rientro in Italia nella giornata di mercoledì farò una visita di controllo in vista dell’operazione alla spalla. Preferisco in questo momento risolvere definitivamente il problema, anche a costo di saltare i test in programma il prossimo mese di marzo e dover stringere i denti per il secondo round ad Aragon. E’ una situazione che va risolta e questo è il momento giusto: spero soltanto che con la caduta di Gara 1 non sia peggiorato ulteriormente l’infortunio".

MICHEL FABRIZIO X-lite X-802R:
"Mi sarebbe piaciuto in Gara 2 concludere nuovamente sul podio, ma va bene così. Ho provato a passare Marco (Melandri), ma in quel punto ho perso troppo terreno e mi sono giocato il podio. Peccato, ma il bilancio è comunque positivo. Per tutto il weekend siamo stati nelle prime posizioni, come esordio non c’è male. Ho un buon feeling con la Aprilia e con la squadra l’intesa è ottima, abbiamo il potenziale per far bene per tutto l’arco della stagione. Il prossimo round è ad Aragon dove ho provato la RSV4 per la prima volta, in quella circostanza mi sono trovato subito bene con la moto. Contiamo di ripeterci ed ottenere dei piazzamenti importanti, sarà un campionato che si giocherà sulla costanza di rendimento".

LEON CAMIER X-lite X-802R:
"La prima gara è stata molto difficile e la moto proprio non sembrava aver voglia di andare. Abbiamo sbagliato la scelta delle gomme, praticamente a fine gara la posteriore era distrutta! E’ stata un pò una sorpresa, non ce l’aspettavamo visto che nelle prove non avevamo riscontrato problemi di questo tipo viaggiando sempre su ottimi tempi con gomme usate. Per Gara 2 sono partito bene, ma purtroppo sono stato coinvolto nell’incidente tra Davies e Baz. Peccato, perchè avevamo il potenziale per far bene".

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4