• slider-img1

07/07/2014

Portimao SBK: podio per Chaz Davies, tanta sfortuna per Melandri.

Le buone prove del venerdì e le  qualifiche di sabato di Marco Melandri facevano sperare in un ben altro risultato in questo weekend. Purtroppo in gara 1, complice le condizioni mutevoli del tempo e una scelta non azzeccata di gomme hanno consentito a Marco di centrare solo un quarto posto dopo una gara comunque combattuta sino all'ultimo alla ricerca del podio. La vera sfortuna è però capitata in gara due,  quando Marco, sotto la pioggia battente, in lotta per la vittoria, è stato coinvolto dalla caduta del suo compagno di squadra dando così addio al sogno di una vittoria che sembrava a portata di mano.
Chaz Davies è riuscito a conquistare un ottimo terzo posto in gara due (nella prima è caduto). Salom conquista in gara 1 la vittoria in categoria evo (9° assoluto) davanti a Barrier. In gara 2 è invece Badovini, nono, a conquistare il primo posto nella Evo (risultato soggetto a omologazione).
Un applauso per  Lorenzo Savadori che ha conquistato un successo importantissimo, ai fini della corsa al titolo, nella gara della Coppa FIM Superstock 1000.
In campionato Melandri è sempre quinto.
Prossima gara a Laguna seca il prossimo weekend.

ecco le dichiarazioni

Marco Melandri,  Nolan X-802R:
“E’ davvero un peccato, dopo aver sfiorato il podio in Gara1 avevo il ritmo per rifarmi sotto la pioggia di Gara2. Purtroppo è andata nel modo peggiore, mi dispiace perché potevamo concludere bene una grande rimonta. Sicuramente un’occasione persa, ma anche la conferma del fatto che io ed il mio team continuiamo a lavorare sempre con il massimo obiettivo. Avremo modo di rifarci nelle prossime gare”.

Chaz Davies, X-lite X-802R:
“Finire sul podio sul bagnato è molto importante per me personalmente, perché non sono mai riuscito a farlo in precedenza, ne in Superbike e nemmeno in Supersport. Il fatto che anche Davide ce l’ha fatta a salire sul podio è molto significativo. La prima manche non è stata facile, avevo l'impressione che non fossimo completamente a posto.  Le cose cominciavano a migliorare quando c’è stato l’incidente con Leon. Queste cose succedono, io ero andato leggermente largo, lui ha visto lo spazio per passare e ci ha provato……. Avevamo deciso di apportare alcune  modifiche per la seconda gara ed alla fine i cambiamenti hanno funzionato bene per noi anche sul bagnato. La prima fase è stata buona, poi nella fase centrale è diventato tutto più difficile, dopodiché sono riuscito a prendere un buon ritmo. Dopo la collisione fra i due piloti Aprilia, ho abbassato la testa e ho spinto forte per poter salire sul podio. MI sono divertito molto durante l’ultimo giro, anche se ero al limite e sono riuscito a fare anche il giro veloce della gara! Adesso andiamo verso Laguna molto carichi.”

Ayrton Badovini, X-lite X-802R:
“Non sono così contento della mia prima manche, perchè mi mancava il giusto feeling con la gomma posteriore e quindi la gara non è stata facile. E’ stata una mia scelta e  forse ho sbagliato. Gara 2 era bagnata ed ho avuto un buon feeling fin da subito. La mia confidenza è cresciuta giro dopo giro e i miei tempi  miglioravano ed erano simili a quelli di alcuni dei piloti nella classe Superbike. Avevamo cambiato la moto per la seconda gara, e anche se non era perfetta, era molto buona e riuscivo a gestire abbastanza bene le difficili condizioni della pista. So che potrà sembrare strano ma mi sono divertito, nonostante la pioggia, ed è stato fantastico essere la prima moto EVO. Stiamo imparando sempre di più a conoscere la nostra moto, ogni volta che usciamo in pista, e sono soddisfatto dei progressi che stiamo facendo. Non vedo l’ora di fare le prossime gare.”

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4