• slider-img1

13/04/2015

SBK Aragon, MotoGp Austin: una giornata di vittorie.

Un giornata di grande soddisfazione per i nostri colori iniziata bene già dal mattino con le gioie che ci ha dato Chaz Davies nel Round SBK di Aragon. Secondo nel prima gara per un soffio e primo in gara 2 con ampio margine. Veramente stratosferico. A punti anche Terol, Mercado, Camier Baiocco Salom e Canepa. Ottimo rientro anche di Badovini che in gara 2 conquista il nono posto. Buon secondo posto per Savadori nella Superstock 1000 con De Rosa quarto.
In campionato Chaz Davies è terzo.
La prossima gara aa Assen il 19 Aprile.

Nel tardo pomeriggio è arrivata che la seconda vittoria di giornata con Danny Kent che ha conquistato con autorevolezza, dimostrata in tutto il weekend, la gara di Moto3 nel GP Americas in Texas. Ottima gara anche per Bastianini quarto e Locatelli settimo. In motoGP bella prova di Petrucci decimo mentre Melandri si è dovuto ritirare per problemi al cambio.
Nella classifica di Moto3 Kent è primo e Bastianini secondo.
Prossima gara il 19 aprile in Argentina.

CHAZ DAVIES, X-lite X-802R
“Ci eravamo arrivati vicini anche in passato ma oggi finalmente ce l’abbiamo fatta! Questo è stato l’unico mio obiettivo da quando sono arrivato in Ducati e sono estremamente contento di esserci  riuscito qui. E’ un risultato molto importante per me, per poter ripagare Ducati, Aruba e tutti i ducatisti con la prima vittoria della Panigale R. So che tutti hanno lavorato senza tregua per arrivare a questo risultato.  Anche la prima è stata una bella gara e mi sono divertito. Sono dispiaciuto solo del risultato finale, perché volevo vincere. Non ho avuto tante opportunità di poter sorpassare Rea, ma ho provato dove potevo nel corso degli ultimi giri. Ho fatto un piccolo errore a metà gara scegliendo un setting elettronico non adatto ed ho perso forse un secondo dalle Kawasaki. Per fortuna però poi ho potuto recuperare, dando il massimo sino alla bandiera a scacchi. Tutto sommato, è stata una giornata fantastica che spero di poter ripetere prossimamente!”

DANNY KENT, X-lite X-802R
“Avevo programmato di scappare subito perché il mio passo gara in prova era molto buono. Sulla griglia di partenza ho preferito cambiare strategia perché c'erano delle macchie di bagnato sulla pista, così ho deciso di aspettare qualche giro, rendermi conto delle condizioni e poi attaccare. La volta successiva che ho guardato la lavagna di segnalazione avevo otto secondi di vantaggio! E' stato solo un problema di tenere alta la concentrazione. Un grande grazie a tutto il mio team."

MARCO MELANDRI, Nolan X-802R
"Peccato, perché ero partito bene e ne avevo messi dietro diversi. Ma sin dalle prime battute, ho avuto problemi al cambio tanto che all'undicesimo giro mi sono dovuto fermare. Per fortuna tra una settimana siamo di nuovo in gara, spero di trovare bel tempo in tutto il weekend e di poterci migliorare".

ENEA BASTIANINI, Nolan X-802R
“Sono soddisfatto perché ho corso un’altra bella gara in rimonta: quando ero in bagarre con gli altri piloti ci sono stati vari contatti che mi hanno fatto perdere terreno e per questo mi sono dovuto rifare sotto diverse volte, riuscendo in ogni caso a mantenere nel finale il contatto con i piloti in lotta per il podio. Purtroppo all’ultimo giro ho faticato a tenere la scia dei piloti davanti a me in rettilineo, ma ho comunque superato Masbou e agguantato il quarto posto. All’ultima curva ho anche provato ad attaccare Vazquez per il podio, ma era troppo lontano ed ero già al limite. Questo fine settimana Kent ha fatto veramente la differenza, mentre noi avremo forse potuto ottenere qualcosa in più se le condizioni meteo non avessero rallentato il nostro lavoro in prova, ma va benissimo così: i punti del quarto posto sono molto importanti per il campionato”.

ANDREA LOCATELLI, X-lite X-802R
“A inizio gara, quando ho visto Kent allungare, ho provato anch’io a spingere per prendere un po’ di margine sul gruppetto e provare a stare con lui, ma ho fatto qualche errorino e così ho dovuto continuare a lottare tanto in mezzo agli altri piloti. Purtroppo poco dopo metà gara ho dovuto schivare la moto di Oliveira e lì ho perso un sacco di tempo… Peccato, ma queste sono le gare e tutto sommato sono anche stato fortunato ad evitare la moto per un pelo e continuare. A quel punto avevo perso il contatto con il gruppo di testa e anche se potevo contare su un buon passo non c’era più possibilità di riagganciarlo, così mi sono giocato la posizione con Fenati, avendo poi la meglio nel finale. Potevamo raccogliere di più, ma va benissimo così: questo risultato per me vale come un podio”.

MATTEO BAIOCCO, X-lite X-802R
“Sono un po' dispiaciuto perchè in tutto il weekend non ho trovato una soluzione ai problemi di grip che avevo. Sono andato un po' meglio in gara 2 anche se ho sofferto parecchio a tenere il ritmo con il gruppo davanti a me. Alla fine sono sempre punti che fanno comodo per la classifica, ma il potenziale mio è della moto è quello di lottare con i migliori. Ad Assen ripartiamo con l'intento di fare bene, in un tracciato che mi piace e dove ritengo si possa fare un ottimo lavoro”.

NICO TEROL, X-lite X-802R
“Questo fine settimana mi ha fatto fare altri piccoli passi aventi nel cercare il feeling giusto in questo mondiale. Non posso ritenermi del tutto soddisfatto, soprattutto in gara 2, dove la quarta posizione era ampiamente alla mia portata. Purtroppo sono andato lungo mentre cercavo di sorpassare Vd Mark e dopo non sono più riuscito a recuperare il tempo perso. Mi spiace perchè il Team ha fatto un ottimo lavoro, ma ora sono già con la testa ad Assen dove voglio ottenere il risultato che meritiamo”.

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4