16/05/2016

SEPANG: PODI E VITTORIA SOTTO LA PIOGGIA

In un week end dal meteo difficile, con una domenica caratterizzata da una pioggia insistente, i portacolori Nolan Group sono ancora una volta riusciti a conseguire ottimi risultati. Vittoria all'utima curva per Ayrton Badovini in Supersport, un importante podio per Chaz Davies in gara1 e rilevanti piazzamenti sotto la pioggia ancora per Davies, Camier, Fores e Savadori. In Supersport, a parte la vittoria di Badovini, interessanti prestazioni per Caricasulo e Gamarino, rese ancora più preziose dal meteo molto difficile.

Nella classifica del Mondiale Superbike, Chaz Davies mantiene la seconda posizione mentre nel Mondiale Supersport Caricasulo e Badovini sono nella top ten.

Prossimo appuntamento, Donington: si ritorna in Europa!


Superbike

Chaz Davies, Gara1 - TERZO 

“È stata una gara dura, facevo fatica a far girare la moto da centro curva in poi ed anche in uscita lasciavo qualche decimo qua e là. Non avevo il solito feeling in sella, e non riuscivo ad avvicinarmi al limite quanto avrei voluto. Rispetto a ieri abbiamo fatto dei grandi passi avanti, ma siamo ancora al 95% del nostro potenziale. Mi aspettavo che Sykes calasse il ritmo, ma così non è stato. Avrei voluto per lo meno attaccare Rea, ma onestamente non era possibile fare di più oggi. Ora dovremo sederci con tutta la squadra e studiare un piano per migliorare domani.”

Chaz Davies, Gara2 - QUARTO

“È stata una gara dolceamara, perché a 7 giri dalla fine pensavo di poter vincere, ma subito dopo mi sono trovato in difficoltà. Le condizioni del tracciato erano omogenee, cosa che ha facilitato la gestione delle gomme, ma abbiamo accusato qualche problema di trazione in uscita di curva. Ho dovuto forzare con l’anteriore per compensare, accusando un calo improvviso. Sono solo parzialmente soddisfatto del risultato, ovviamente avrei voluto fare di più, ma siamo stati a lungo in lotta per il bottino pieno. Nelle gare bagnate può succedere di tutto e alla fine il distacco in campionato è rimasto quasi invariato. Contiamo di rifarci a Donington”.  

Leon Camier, Gara1 - DECIMO

"La posizione in griglia e la partenza non proprio veloce mi hanno sicuramente penalizzato ma dopo qualche giro sono riuscito a prendere un buon ritmo ed ho passato diversi piloti. Rispetto ad Imola qui facciamo un po’ più fatica ma stiamo dando tutti il 100% e domani spero di poter migliorare ancor più il mio score".

Leon Camier, Gara2 - NONO

"Tutto sommato non è andata male anche se mi aspettavo forse qualcosa in più sul bagnato. Ci sono voluti alcuni giri per trovare un buon passo perché sono partito davvero male ma, una volta trovato il giusto ritmo, sono riuscito a sorpassare diversi piloti ed anche il tempo sul giro è migliorato costantemente. Ci manca ancora un po’ di velocità sul bagnato ma il feeling con il telaio è sempre ottimo".

Xavi Fores, Gara1 - QUATTORDICESIMO 

"Sono veramente molto dispiaciuto di come sia andata la gara di oggi. Purtroppo nelle condizioni in cui mi sono trovato non ho potuto fare nulla di più. Adesso lavoreremo sodo per cercare di risolvere alcuni problemi e puntare domani a un risultato migliore in gara".

Xavi Forés, Gara2 - UNDICESIMO

"Oggi mi aspettavo di riuscire a fare di più in Gara 2 sul bagnato, ma purtroppo ho faticato molto e non sono riuscito ad essere abbastanza veloce. Alla fine sono riuscito a recuperare sul gruppetto davanti dove c'era anche Sykes, ma ormai era troppo tardi per riuscire a sorpassarli. È stato un weekend molto difficile e spero di poter ritornare presto in pista per riprendere il lavoro. Ringrazio tutta la squadra per il grande impegno di questo fine settimana".

Lorenzo Savadori, Gara2 - QUATTORDICESIMO

“La mia è stata una gara un po’ strana. In effetti la corsa è stato l’unico turno sul bagnato che abbiamo mai fatto dall’inizio del week end e non è stato affatto facile. Peccato perché ieri avevamo provato ad attuare una strategia diversa per la gara e a parte la piccola scivolata che mi ha fatto finire in anticipo, sembra che non ci siano stati miglioramenti. Oggi anche nel warm up eravamo competitivi sull’asciutto, mentre sul bagnato mi sentivo io più a posto, ma purtroppo non avevo alcun feeling con la moto. Non sono riuscito a fidarmi ne’ dell’anteriore e ne’ del posteriore per tutta la gara. Mi sono ritrovato a lottare con Camier però, non sentendo la moto, facevo fatica anche a superare. Consola il fatto di aver portato a casa due punti, nuovi dati e ed esperienza per le prossime gare. Ringrazio il Team Iodaracing e Aprilia per l’aiuto che mi stanno dando e il gran lavoro fatto in questi giorni”.


Supersport

Ayrton Badovini, PRIMO

“Sono più che contento per questa giornata.. era cominciata male...avevo un buon setup sull’asciutto e quando ha iniziato a piovere mi sono preoccupato.. poi una volta in pista mi è venuto tutto naturale...il feeling con la moto... la mentalità... sono davvero contentissimo!! Dopo qualche giro ho capito che avrei potuto puntare al podio, ma non pensavo di aver il passo per tornare sulla testa... è stata un'emozione unica... grazie al Team Gemar Balloons Lorini che mi sta dando questa possibilità, ai miei partner che non mi hanno voltato le spalle, alla mia famiglia, ai miei amici, quelli veri... e ovviamente alla mia ragazza che mi sostiene sempre!”

Federico Caricasulo, DECIMO

"Il warm up di questa mattina, sulla pista asciutta, era stato molto positivo ed avevo girato assieme ai piloti più veloci, dimostrando di avere un ottimo passo di gara. Purtroppo la gara si è disputata sotto la pioggia. Prima che la gara venisse posticipata abbiamo riscontrato dei problemi di carattere elettrico alla mia moto. Sembrava che per la gara fossimo riusciti a risolverli, ma purtroppo non è stato così. La moto si spegneva e si riaccendeva. Un on-off che mi ha creato, ovviamente, molti problemi ma sono, comunque, riuscito a chiudere la gara nella top ten e a raccogliere punti per la classifica, anche se il bagnato non è certo la mia condizione ideale. E ora prepariamoci per Donington".

Christian Gamarino, UNDICESIMO

"Oggi la gara è stata molto difficile per via delle condizioni dell’asfalto, ma da metà gara ero molto veloce e sono riuscito a riprendere il gruppo davanti a me, ma poco dopo il grip è calato improvvisamente e mi è stato impossibile mantenere il ritmo. Non sono le posizioni a cui ambisco ma viste le condizioni sono sempre punti importanti".






  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4