• slider-img1

09/06/2014

Sepang SBK: doppia vittoria per Marco Melandri.

Ci voleva una giornata come questa per risollevare il morale a Marco Melandri che ritorna alla vittoria con una fantastica doppietta dopo un lungo periodo di digiuno. Due gare (anzi praticamente tre vista l'interruzione e ripartenza della seconda) dure e difficili per il clima e conquistate tutte in rimonta da un determinatissimo Marco che può ora rilanciare il suo campionato.
Buon risultato anche per Chaz Davies quarto in gara 1 e ottavo in gara 2.
In gara uno vittoria nella EVO per Salom davanti a Camier, Guarnoni e Badovini rispettivamente nono, decimo, undicesimo e dodicesimo.
A punti anche Leon Camier che, con il dodicesimo posto di gara 2 vince la classifica EVO davanti a Badovini, Salom e Guarnoni.
La classifica vede ora Melandri quinto e Davies sesto.
Prossima gara a Misano il 22/6

Ecco le dichiarazioni del dopo gara

Marco Melandri – Nolan X-802R
"Una doppietta che ci voleva! Nonostante le difficoltà non ci siamo mai arresi, abbiamo continuato a lavorare e a lottare. Qui ho trovato un buon feeling con la mia RSV4, le condizioni di Gara1 erano difficili ma sono riuscito a raggiungere Sylvain. Dopo il sorpasso ho fatto il mio ritmo, sapevo di potermi difendere bene in staccata e sono riuscito ad amministrare fino alla fine. Gara2 è stata ancora più dura, perché ho combattuto anche con le Kawasaki prima di poter raggiungere Sylvain. Nell’ultimo giro ho pensato a provarci, dovevo dare tutto fino alla bandiera a scacchi. Comunque tutti i piloti sono da ammirare oggi, perché guidare in queste condizioni non è per niente facile. Questo risultato lo dedico alla Manu, al suo pancione e a tutti i ragazzi del Team. Ci vediamo a Misano!".

Chaz Davies – X-lite X-802R
“Le gare di oggi sono state difficili proprio come me le aspettavo. Il problema principale è stato una mancanza di grip sui lati esterni della gomma, un problema che coinvolge anche altri aspetti, come per esempio l’elettronica, che non funziona perfettamente quando il livello di grip è così basso. Il feeling è stato simile in entrambe le manche, forse un pochino meglio nella seconda, dopo che abbiamo apportato qualche modifica, ma dobbiamo continuare a lavorare per risolvere questo problema e per poter migliorare in accelerazione, in uscita dalle curve. Sono abbastanza soddisfatto del risultato di gara 1. Comunque, penso di aver fatto tutto quello che potevo oggi, e adesso ci concentriamo per le prossime gare.”


Ayrton Badovini – X-lite X-802R
“In gara 1 son partito bene, ma non avevo un feeling perfetto con la moto, in particolare con l’anteriore. Non sono sicuro se dipendesse o meno dalle alte temperature, ma la moto non curvava al meglio. Ho spinto più che potevo, senza prendere grossi rischi, facendo del mio meglio.La seconda gara per me è stata più semplice perché è stata più corta e sono contento perché la moto ha funzionato meglio che nella prima. Abbiamo fatto dei piccoli cambiamenti e mi hanno consentito di andare più forte. Nei primi sette giri ho spinto davvero forte prendendomi qualche rischio per poi calare di poco il ritmo ed essere sicuro di terminare al meglio.”

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4