13/05/2019

IMOLA BAGNATA, IMOLA SFORTUNATA. MA I RIDERS NOLANGROUP TENGONO DURO!

Il weekend di Imola, tanto atteso da tutti gli appassionati, e prima gara di casa dell'anno per Nolan Group, ha lasciato un po' l'amaro in bocca.

I risultati sono arrivati, non c'è che dire, ma tanti inconvenienti hanno rovinato il week end dei nostri rider.

Infortunio per Leon Camier, che non ha potuto correre Gara1, noie tecniche per Rinaldi, che ha dovuto cambiare la sua strategia in qualifica, e Davies, che ha perso addirittura Gara1 dalla quale partiva in pole, e poi vittoria sfumata per Federico Caricasulo in Supersport, la cui moto si è spenta 2 volte all'ultimo giro quando era in testa.

Eppure i nostri sono andati fortissimo ugualmente. Hanno ottenuto podi, punti e tanti applausi. Il colpo finale? Gara2, saltata causa troppa pioggia. Ma noi di Nolangroup, che ci occupiamo di sicurezza per lavoro, comprendiamo le motivazioni che vedono la tutela dei piloti come elemento da mettere al primo posto.

E adesso? Facciamo una pausa di qualche settimana e poi ci vediamo a Jerez dal 7 al 9 giugno. Il nostro week end è quello!


SUPERBIKE

Marco Melandri Gara1 6°

È stata una gara molto difficile, anche se non così difficile come le qualifiche. Abbiamo fatto alcune modifiche alla moto per la gara e abbiamo dato un piccolo passo in avanti, ma non è ancora abbastanza. Sento che al momento non riesco ancora a sfruttare i punti di forza della mia guida, perché non ho feeling con la moto. Non è facile, ma continuiamo a lavorare per migliorare.


Michael Ruben Rinaldi Gara1 7°

"E’ stata una giornata veramente tosta per problemi non dipendenti dalla mia volontà. La caduta in Superpole causata da un problema tecnico ha fatto riaffiorare un’infiammazione a un’ernia del collo. Stringendo i denti sono riuscito a tornare subito in pista per la Superpole e poi a disputare la gara. Dispiace perchè se fosse stato un weekend normale avremmo potuto essere più competitivi, questo resta comunque il mio miglior risultato stagionale insieme alla Thailandia."


Chaz Davies Superpole Race 2°

"È un vero peccato non aver potuto correre qui a Imola ma purtroppo sul bagnato questo tracciato ha una serie di limitazioni. Imola non è una pista normale, con questi saliscendi in alcuni punti si formano delle vere pozze d’acqua non facili da gestire soprattutto con la moto piegata e inoltre alcune criticità hanno dettato la cancellazione della gara di oggi. È stata una decisione giusta, mi dispiace molto per il pubblico che è rimasto tutto il pomeriggio sotto la pioggia in attesa di vederci correre. La cosa positiva è che siamo riusciti a disputare la gara sprint, e visto il risultato mi sarebbe piaciuto poter disputare una seconda gara completa. Dopo un difficile inizio di stagione inizio a vedere un po’ di luce, il mio feeling con la Panigale V4 R è in netto miglioramento. Lascio Imola con la consapevolezza di aver fatto notevoli progressi per le prossime gare."


Markus Reiterberger Gara1 10°

"Sono davvero contento di essere riuscito a migliorare le prestazioni di ieri: abbiamo fatto un buon lavoro in Superpole per ottenere una posizione di partenza al settimo posto ed è stato un peccato aver perso alcuni posti all'inizio e nelle prime curve. Sono rimasto bloccato (Michael Ruben) Rinaldi per un po 'di tempo, ero più veloce, ma non riuscivo ad andare oltre, ma sono stato in grado di superare altri piloti verso la fine e tagliare il traguardo in decima posizione. non era esattamente il risultato che speravamo ma sono fiducioso che continuerò a migliorare. Abbiamo ancora alcuni problemi da affrontare al momento, ma continueremo a lavorare duro e sono molto grato al mio team Domani è un nuovo giorno che porta nuove opportunità e spero che potremo fare un altro grande passo avanti nel warm up. Ovviamente dovremo tenere d'occhio il tempo ma penso che possiamo fare un buon lavoro, abbiamo certamente il potenziale per farlo "


Markus Reiterberger Superpole Race 10°

"Il warm-up di questa mattina è stata la prima volta che abbiamo corso sotto la pioggia con la nuova RR. Avevo una bella sensazione, le condizioni erano mutabili per la gara della Superpole, era principalmente asciutto, con alcuni punti bagnati e abbiamo preso il rischio di optare per lo pneumatico Supersoft, ma purtroppo l'usura delle gomme è stata piuttosto pesante verso la fine ma sono riuscito a tagliare il traguardo in decima posizione, abbiamo dovuto aspettare molto tempo per scoprire se avremmo avuto una seconda gara o meno. Sarebbe stato importante per noi guadagnare qualche esperienza sotto la pioggia ma la decisione di annullamento era sensata dal punto di vista della sicurezza del pilota, perché era davvero al limite.In generale, abbiamo imparato molto ad Imola e controlleremo molte cose durante i test per aiutarci a continuare a fare progressi, grazie al team per il loro duro lavoro, lavoreremo tutti insieme per raccogliere i frutti di questo lavoro ".


SUPERSPORT 

Federico Caricasulo 2°

“Nel giro finale la mia moto si è spenta due volte. La prima nella variante alta e la seconda tra la Rivazza e la variante bassa. Per questo motivo non ho potuto tener testa a Randy ed ho dovuto accontentarmi del secondo posto. I miei tecnici stanno lavorando sulla mia moto per capire cosa sia successo. Senza questo problema penso che difficilmente Randy mi avrebbe superato, perché stavo spingendo forte e probabilmente non c’era un punto nel quale mi avrebbe potuto attaccare. Ma è andata così e non posso farci niente. Resta il rammarico per una vittoria che ci è sfuggita all’ultimo giro, ma per fortuna nulla e compromesso e continueremo a lavorare e ad impegnarci al massimo per recuperare in classifica. Grazie al mio team che mi ha supportato al massimo”.


  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4