06/09/2021

MAGNY COURS? ASCIUTTA E SOLEGGIATA, CAMBIA LE CARTE DELLA SUPERBIKE!

Chi viaggia seguendo il Mondiale Superbike sa che quello di Magny Cours non è quasi mai il round preferito. Pista bellissima, sia chiaro, e gente cordiale... però il meteo è sempre inclemente, con pioggia e umidità a rovinare quasi sempre le gare.

Questa volta è andato tutto diversamente. Sole e meteo quasi estivo. I nostri? Due ottime prestazioni per Chaz Davies, al traguardo come best independent, e due ottime gare anche per Federico Caricasulo, che però non è contento. E lo vedete dalle dichiarazioni molto asciutte. Cosa possiamo dire? In bocca al lupo ai nostri... e buon viaggio anche a voi se verrete in Spagna in moto. Dai vecchi viaggiatori abbiamo imparato una cosa: bisogna seguire sempre l'estate!


SUPERBIKE


CHAZ DAVIES: GARA1 7°

"E’ stata una gara discreta, se devo essere sincero, non sono proprio contento, perché sentivo che avremmo potuto avere un passo migliore rispetto a quello messo in mostra. Ho faticato a mantenere le mie linee ed il mio stile all’interno del gruppo. Era complicato fermare la moto e reagire con gli altri piloti nella frenata. Quindi, dovevo lasciare un po’ di margine lì, e ciò comprometteva sia la preparazione del sorpasso che il sorpasso stesso. La gara, a tratti, è stata un po’ frustrante, ma sono comunque contento di aver terminato come Best Independent al traguardo; complessivamente non mi sentivo male in sella, ed abbiamo alcuni punti su cui lavorare per domani. La cosa principale è capire come possiamo gareggiare e lottare meglio contro le altre moto!"


CHAZ DAVIES: GARA2 5°

"Bella gara consistente! Non ho avuto gli stessi problemi di ieri, quando faticavo a fermare la moto. Sinceramente, penso che sia dovuto al fatto che il gruppo era molto meno affollato di ieri. Quando puoi fare le tue linee e guidare la moto come so fare, aiuta moltissimo. Ho provato a seguire Locatelli, a cogliere un’occasione per passarlo, ma è stato bravo, solido, aveva un buon passo e non ha fatto errori. Ho perso un po’ di terreno con lui prima di metà gara, poi sono tornato sotto. Allo stesso tempo stavamo prendendo Scott, quindi mi sono detto “lasciamogli fare il ritmo”, e negli ultimi giro ho cercato un’opportunità per il sorpasso, ma non avevo più di quello che ho dato. Abbiamo sofferto un po’ con il grip al posteriore, ma il ritmo della nostra moto era molto simile a quello di Redding, perciò sono molto contento!"


SUPERSPORT


FEDERICO CARICASULO: GARA1 7°

"Gare deludenti sotto tutte le aspettative, ci rifaremo alle prossime"





  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4