03/05/2021

MOTOGP: A JEREZ I PILOTI NOLANGROUPLOTTANO SENZA RISPARMIARSI!

La gara di Jerez è una di quelle sempre molto calde, dal punto di vista del meteo e dell'intensità agonistica.

Anche questo weekend è stato un fine settimana di lotta dura per i nostri ragazzi, anche se la fortuna non è stata di quelle da ricordare.

Un quattordicesimo posto per Danilo Petrucci, ancora in fase di apprendistato sulla sua KTM, una caduta per Alex Rins, ingannato da un avvallamento quando era fra i primi, e un'altra top ten per Aron Canet, che però ha fatto vedere di valere molto di più di così.

La prossima gara non sarà così calda... perché Le Mans offre un meteo spesso avverso. Ma questo non cambierà l'impegno dei nostri, che scendono sempre in pista per vincere e ben figurare.

A proposito di ben figurare... avete dato un'occhiata alla nostre nuove collezioni Nolan e X-Lite? Oltre che sicuri e performanti, i nostri caschi si sono fatti ancora più belli per voi. 


MOTOGP:

DANILO PETRUCCI 14°:

"E 'stata una gara difficile, ma siamo riusciti a prendere dei punti. Stiamo ancora cercando di trovare un buon assetto sulla moto. Dobbiamo riuscire a usare questa gomma, dato che siamo abbastanza lenti all'inizio della gara e capaci fare un buon passo più tardi. Sicuramente è stata dura, perché eravamo già lontani dai primi abbastanza presto. Comunque, è stata una gara in più per fare esperienza.

Domani qui c'è il test e possiamo provare qualcosa di nuovo. Sicuramente non è questa la posizione che vogliamo, ma stiamo lavorando molto duramente per migliorare la moto e lottare più vicino ai primi. Vorrei ringraziare tutto il mio team per il loro duro lavoro. Dobbiamo continuare così e sono sicuro che i risultati arriveranno."


ALEX RINS 20°:

"L'incidente di oggi è stato un peccato, è stata davvero sfortuna. C'è un avallamento in quella curva, e normalmente non è un grosso problema, ma con il serbatoio pieno mi sentivo piuttosto male e poi il posteriore è uscito, ho rilasciato i freni, ho frenato ancora e sono andato largo - è lì che ho perso l'anteriore, sulla parte sporca fuori linea. Ma nonostante abbia perso parte della carenatura, sono rientrato, avevo un buon ritmo e mi sentivo davvero molto bene. Ero più veloce del gruppo di testa. Mi dispiace davvero per tutta la squadra che ha lavorato tanto come sempre. Continuiamo a lavorare per le prossime gare, e spero di qualificarmi molto meglio per poter essere davanti e restare lì."


MOTO2:

ARON CANET 2°:

"Abbiamo concluso una gara difficile in un weekend difficile in cui abbiamo subito diverse cadute. Siamo riusciti a finire nono, e questa è la parte positiva, perché siamo stati molto costanti durante la gara. La moto in gara non ha avuto niente a che fare con come si è comportata nel warm up di questa mattina: abbiamo avuto problemi e si è riflettuto. Pensavo di poter lottare per le prime posizioni, ma non è stato possibile. Ci riproveremo la prossima volta."


  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4