23/10/2017

MOTOGP PHILLIP ISLAND: GARA SPETTACOLARE MA COMPLICATA PER I RIDERS NOLANGROUP

Phillip Island è una pista tanto spettacolare quanto difficile. Se si aggiunge anche la sfortuna, è facile portare a casa un risultato al di sotto delle aspettative.

I riders Nolan Group, hanno lottato giro dopo giro ma le condizioni tecniche e della pista non hanno consentito di ottenere risultati rilevanti. L'aspetto positivo è la consacrazione di Alex Rins fra i top rider della MotoGP, oltre alla conferma di Enea Bastianini come uno dei piloti più spettacolari e aggressivi in fase di bagarre.

Ma buone notizie, ne abbiamo? C'è Eicma, dove vi aspettiamo con le Novità del nostro catalogo. Potrete toccare con mano e provare i prodotti sviluppati in pista dai nostri piloti. Che siate motociclisti di tutti i giorni, viaggiatori, appassionati di pista o fuoristrada, siamo sicuri che troverete quello che fa per voi. Tutte le informazioni su EICMA Milano, sui nostri canali web e social!


MOTOGP


ALEX RINS 8°

"Sono molto felice per il risultato perché questo weekend è stato molto complicato per via delle condizioni variabili e difficili. Oggi però mi sono sentito veramente bene e la posizione non era affatto male. Sono stato in grado di rimanere con il gruppo leader per quasi tutta la gara, ma poi quando mancavano ancora sei o sette giri ho dovuto rinunciare perché il grip al posteriore ha avuto un grosso calo. La gomma ha iniziato a usurarsi e non ho potuto fare ulteriori tentativi. La mia GSX-RR si è comportata molto bene e sono felice. La lotta nel gruppo leader è stata molto feroce ed è stato bello vedere la nostra suzuki nella bagarre. Ciò significa che lo sviluppo che stiamo facendo sulla moto sta funzionando, e credo che sto migliorando anche io, il che mi dà fiducia per il futuro ".


MOTO3


ENEA BASTIANINI 5°

"La gara è andata bene, anche se avremmo voluto una ricompensa più grande. All'inizio ho dovuto rimontare con calma per non prendere più rischi perché, a causa delle condizioni sulla pista, c'erano piloti molto aggressivi che non avevano niente da perdere. Sapevamo che sarebbe potuta essere una corsa con molte cadute, quindi è stato importante per me stare tranquillo. Sono arrivato nel gruppo che si è giocato la vittoria, ma mi sono accorto che la pioggia sarebbe potuta rrivare in qualsiasi momento, quindi è stato importante essere il più avanti possibile. Alla fine è arrivata e, purtroppo, nell'ultimo giro valido non ero nelle posizioni da podio. Abbiamo lasciato l'Australia felici, ero molto a mio agio con la moto."

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4