11/06/2019

SBK JEREZ: SORPRESE, BANDIERE E RISULTATI PER I PILOTI NOLANGROUP!

E' appena andato in scena il week end di Jerez, uno di quelli che contano in Superbike, in considerazione del fatto che la pista spagnola è sempre un test importante per metà campionato, soprattutto in virtù degli accadimenti di Imola, che hanno visto la cancellazione di una gara e come prologo per Misano, l'altra nostra gara di casa.

I nostri ragazzi, ve lo diciamo subito, hanno avuto un week end difficile. Sono arrivati risultati, ma anche un po' di amaro in bocca per qualche occasione perduta e qualche penalità di troppo. Ma noi ci occupiamo di sport e sicurezza. 

Ci interessa che i nostri ragazzi facciano bella figura, ma soprattutto che gareggino sicuri, nelle migliori condizioni possibile. Per questo Nolan Group partecipa alle imprese dei suoi piloti, ma non recrimina mai su un risultato.

A voi invece è concesso essere tifosi. Raccontateci un po' chi sono i vostri beniamini fra i Nolan Riders, e quali sono le grafiche dei nostri caschi che vi attraggono di più. Ce lo fate sapere sui nostri canali o ce lo dite di persona a Misano dal 21 al 23 giugno? 


SUPERBIKE


Marco Melandri Gara1 TERZO

"Ovviamente non è lo stesso ottenere un podio in questo modo, ma lo vedo come un regalo per il duro lavoro di tutti nel team ed in Yamaha abbiamo fatto e stiamo ancora facendo. Questo risultato, anche se è un po’ un regalo, ci motiverà solo a migliorare, così, ancora una volta, essere in grado di lottare davvero per il podio in pista."


Marco Melandri Superpole Race TERZO/ Gara2 NC

"È stato un peccato finire il weekend con un incidente, ma quando pensi a dove eravamo solo due settimane fa e poi come siamo stati in grado di lottare per il podio in tutte e tre gare qui a Jerez, è qualcosa di positivo per noi. È sfortunato che Chaz non mi abbia lasciato la stessa quantità di spazio che ho lasciato io quando le posizioni sono state invertite nel giro precedente, ma per me è stato un incidente di gara e nient'altro. Come ho detto, è un peccato, perché un altro podio era una possibilità reale oggi, anche se combattere con Toprak è stato difficile perché è molto aggressivo sui freni. Ad ogni modo, torno a casa da qui molto più positivo per il futuro."


Chaz Davies Gara1 SETTIMO

"La gara di oggi è stata veramente difficile. Dopo una partenza non buona, nei primissimi giri il feeling con la moto non era ottimale e ho faticato a prendere il ritmo. Poi, a metà gara mi sono trovato a ridosso del gruppo che lottava per la quinta posizione ma non sono riuscito a raggiungerli. Purtroppo c’è poco da dire, per me è stato complicato arrivare in fondo alla gara. L’unica cosa positiva è che sicuramente è stato utile fare 20 giri in queste condizioni che ci hanno permesso di raccogliere molte informazioni. Analizzeremo i dati con gli Ingegneri sperando di trovare delle buone soluzioni per domani."


Chaz Davies Superpole Race DECIMO/Gara2 NC

"Sapevo che quello di Jerez sarebbe stato un weekend difficile, ma speravo almeno che con l’atteggiamento giusto avrei potuto ottenere buoni risultati. Su una pista come quella di Jerez, con molte curve lunghe, per l’intero weekend non siamo riusciti a trovare un setup ottimale. Dopo la Superpole Race, durante la quale ho avuto un problema di vibrazione, i ragazzi del team hanno fatto un ottimo lavoro per prepararmi una buona moto per la seconda gara. Infatti sono riuscito a guidare come volevo, rimontando molte posizioni prima di essere coinvolto nell’incidente con Melandri alla curva 5. Sto bene fisicamente, ho soltanto rimediato una contusione all’anca."


Michael Ruben Rinaldi Gara1 DECIMO

"E’ stata una gara in difesa, non avevo il giusto feeling con la moto ma ho cercato di gestire al meglio la situazione e ho portato a casa il decimo posto. Non era quello che ci aspettavamo, spero di riuscire a dare il massimo domani e migliorare il risultato di oggi."


Michael Ruben Rinaldi Superpole Race UNDICESIMO/Gara2 QUARTO

"E' stata una gara difficile per le condizioni della pista che era molto scivolosa, in tanti sono caduti e anche io ho rischiato, ma oggi era molto importante ottenere un risultato positivo. Dal venerdì sapevamo di avere un buon pacchetto, ma al sabato abbiamo avuto un problema che mi ha impedito di guidare come avrei voluto. Oggi invece tutto ha funzionato alla grande e sono contento di aver fatto un bel regalo a Marco Barnabò per il suo compleanno. Se lo merita, come si merita un grazie tutta la squadra."


SUPERSPORT


Federico Caricasulo PRIMO

"La gara è stata molto tattica ed il ritmo non è stato veloce. Non è stato facile difendersi dai continui attacchi dei piloti che facevano parte del gruppo di testa. Sapevo che il mio avversario più temibile sarebbe stato il mio compagno di squadra, e nel finale ho cercato di allungare e di frapporre qualche pilota tra me e Randy. Ci sono riuscito ed a quel punto ho fatto gli ultimi due giri spingendo al massimo, come se fossi in qualifica."

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4