24/06/2019

SBK MISANO: GARE DI CASA DIFFICILI PER I PILOTI NOLANGROUP, MA ARRIVANO PUNTI E SODDISFAZIONI!

Quello di Misano è stato un week end di gare che ha messo davvero a dura prova lo spirito dei piloti Nolangroup. Niente vittorie... poche soddisfazioni e tanti momenti no che però hanno fatto capire quanto siano davvero forti i nostri ragazzi.

Al di sotto delle aspettative le gare di Davies, performance in salita anche per Melandri, e una vittoria sfumata per Caricasulo, che in casa ha dovuto cedere al suo compagno di squadra, anche se c'è il Mondiale Supersport ancora alla portata. 

Ma da Misano arrivano anche la sorpresa Rinaldi, in lotta con i big, e la conferma di uno spirito mai domo, da parte dei nostri ragazzi, che anche quando le cose non vanno nel modo migliore, sanno sempre farsi applaudire dal pubblico di appassionati che apprezza il loro impegno e il loro coraggio.

A proposito di pubblico di appassionati. Siete già in vacanza? Ancora al lavoro? 

Sotto esame scolastico o universitario? 

Raccontateci la vostra estate sui nostri canali social... soprattutto se parla di un nostro prodotto che vi accompagna nelle vostre giornate estive.

Vogliamo sapere tutto!


SUPERBIKE


Chaz Davies Gara1 QUINTO

"È stata la prima gara bagnata in sella alla Panigale V4 R, quindi nel complesso la mia prestazione è stata positiva. Ho avuto un problema verso metà gara con il cambio elettronico che si è risolto dopo qualche passaggio. Probabilmente è stato un inconveniente dovuto alla quantità d'acqua. Questo inconveniente, ha rallentato il mio ritmo escludendomi dalla lotta per il podio. Ho perso un po' di tempo cercando di eseguire manualmente il backshift, ma con effetto limitato. Negli ultimi quattro giri sono tornato al mio ritmo iniziale, ma ormai il distacco dagli altri piloti era difficile da colmare. Nonostante tutto, sono abbastanza soddisfatto del feeling con la moto in queste condizioni. È un peccato non essere stati competitivi con il pacchetto giusto per tutta la distanza di gara."


Michael Ruben Rinaldi Superpole Race SETTIMO - Gara2 QUINTO

"Sull’asciutto sapevamo di essere a posto e, nonostante una pista molto scivolosa, sono riuscito a spingere. Quando ho visto che riuscivo a guadagnare terreno su Lowes e Haslam ho forzato un po’ di più, ma quando ho capito che il rischio di scivolare era troppo alto ho cercato di non superare il limite. Questa gara è la dimostrazione che, dopo metà stagione di lavoro, il nostro pacchetto funziona bene. Abbiamo una buona base di assetto e anche le sospensioni funzionano alla grande grazie al supporto che ci dà Showa portando sempre nuovi aggiornamenti. C’è ancora tanto lavoro da fare su questa moto, ma siamo sulla strada giusta."


Chaz Davies Gara2 SETTIMO

"È stata una domenica difficile per me. Nella Superpole Race ho perso l'anteriore alla curva 14 e di conseguenza non ho avuto la possibilità di partire tra i primi nove in gara 2. In seguito abbiamo apportato alcune modifiche prima della seconda gara, che non hanno funzionato come speravamo. Oggi le condizioni della pista erano difficili per tutti per lo scarso grip sull’asfalto. Non mi sentivo a mio agio con la moto e per ovviare al problema ho provato a cambiare il mio stile di guida durante la gara. È un po' frustrante chiudere il week end in questo modo, perché so che possiamo fare meglio. Dobbiamo analizzare bene i dati e raccogliere le informazioni per migliorare i nostri punti deboli."


SUPERSPORT


Federico Caricasulo SECONDO

"E’ stata una gara difficile perché la pista aveva poco grip e la moto scivolava tanto. Ho cercato di risparmiare le gomme per gli ultimi giri e come avevo programmato nel finale mi sono portato in testa, ma Randy è stato aggressivo nelle ultime due curve, mi ha superato e io non sono più riuscito a tornare davanti. Mi spiace perché mi sarebbe piaciuto vincere davanti al mio pubblico. Cercherò di rifarmi nel prossimo round di Donington. Ringrazio la squadra che ha lavorato tanto per me in questo weekend." 

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4