26/03/2018

SBK THAILANDIA: I RIDERS NOLANGROUP SONO NUOVAMENTE AL TOP!

La trasferta Thailandese è fra le più difficili del mondiale Superbike. La stagione è appena iniziata e gli equilibri devono ancora essere definiti, la trasferta è lunga e i riferimenti ancora tutti da trovare. 

I piloti Nolan Group hanno trovato ancora vittoria, podi e piazzamenti. Week end difficile per Marco Melandri, ma di nuovo alla vittoria Chaz Davies, mentre Leon Camier è sempre più competitivo sulla Honda. Ottimo podio anche per Federico Caricasulo in Supersrpot, dopo una gara davvero aggressiva.

E adesso? Ok le tappe esotiche, ma è tempo di tornare in Europa. Il prossimo round sarà quello di Aragon... pista diversa, stessi obiettivi... vincere!


SUPERBIKE


CHAZ DAVIES GARA1 3°:

"Partire dalla terza fila non è mai facile, quindi ho semplicemente cercato di essere paziente e trovare il mio ritmo. Ho fatto diversi sorpassi ma, avendo scelto una soluzione diversa dal solito all'anteriore, ho optato per la cautela cercando di capire il comportamento della moto progressivamente. Mi sono divertito a lottare con Camier, che è il mio vicino di casa ed un buon amico, quindi sono felice del terzo posto di oggi. Domani partiremo dalla terza fila ma dal lato esterno della griglia, che è migliore dal punto di vista del grip. Vorrei migliorare ulteriormente il setup, ma siamo tutti vicini come prestazioni quindi saranno i dettagli a fare la differenza."


CHAZ DAVIES GARA2 1°:

"È stata una gara fantastica, qualcosa di speciale. Lasciare la Thailandia con una vittoria mi rende felicissimo. A Buriram abbiamo sempre faticato in passato, ci è voluto del tempo per metterci in condizione di vincere qui. Voglio ringraziare tutta la squadra perché mi ha dato una moto perfetta oggi. La Panigale R era più versatile rispetto a ieri e mi ha consentito di essere un po' più costante. La gara è stata piuttosto concitata, ma riuscire a districarsi nei sorpassi l'ha resa molto più divertente. Abbiamo un pacchetto competitivo ed in Europa sarà come ripartire da zero. Non vedo l'ora di correre ad Aragon."


LEON CAMIER GARA1 4°:

"Oggi sono molto contento della mia prestazione, ma non abbastanza soddisfatto del risultato perché sono stato così vicino al podio! Anche se mi manca il podio, ci sono state molte cose positive da considerare la Fireblade funzionava davvero. Abbiamo effettuato un piccolo aggiustamento del setting per la Superpole che ha migliorato il mio passo sul giro e mi ha aiutato a mettermi in prima fila, e abbiamo anche fatto un altro piccolo cambiamento per la gara che è stato un altro passo in avanti che mi ha consentito di stare con i primi. Complessivamente sono davvero contento di come è andata oggi - penso che siamo vicini a sfidare costantemente i ragazzi davanti - e vedremo cosa potrò fare domani in Gara 2 dalla pole position."


LEON CAMIER GARA2 6°:

"L'inizio della gara è stato grandioso, ho ottenuto l'holeshot e ho guidato alla prima curva e nonostante la moto fosse molto forte nelle curve e in frenata, c'era un piccolo problema che rendeva difficile difendersi dagli altri piloti nel gruppo di testa. Sono comunque riuscito a mantenere un buon passo e il sesto posto era il migliore che potessi fare oggi. Nel complesso sono contento di come ci siamo comportati questo fine settimana perché siamo stati in grado di fare alcuni buoni passi per migliorare le prestazioni della Fireblade."


MARCO MELANDRI GARA1 8°:

"Avevamo trovato prestazioni incoraggianti alla vigilia della gara, ma purtroppo oggi abbiamo nuovamente sofferto con la stabilità sul dritto. Con gomme fresche ero più competitivo ed ho lottato nel gruppo di vertice, ma col passare dei giri ho perso progressivamente terreno. La moto si muoveva molto in accelerazione e su un tracciato come questo, con tre rettilinei, è diventata una gara in salita. Sfortunatamente non siamo ancora riusciti a risolvere questo problema definitivamente, ma la squadra sta lavorando davvero tanto e spero che potremo rifarci domani".


MARCO MELANDRI GARA2 7°:

 "Abbiamo lavorato duramente per studiare alcune modifiche al setup, che però purtroppo non hanno dato i risultati sperati. Anche oggi la moto si muoveva molto ed è stata una gara difficile. Ho cercato di lottare e rispondere colpo su colpo ma non mi era possibile fare di più oggi. Comunque non ci arrendiamo, il campionato è ancora lungo e sono fiducioso che troveremo una soluzione. Andremo ad Aragon ancora più agguerriti."


SUPERSPORT


FEDERICO CARICASULO 3°:

"Sono contento del risultato, volevo di più ma oggi è stato impossibile perché stavo perdendo un po' in uscita di curva dai miei avversari, la gara non è stata facile perché faceva veramente caldo e abbiamo spinto al massimo per tutti il 17 giri ma sono contento di quello che il risultato significa per il campionato e per il modo in cui la mia squadra ha lavorato. La mia moto in percorrenza e in frenata era davvero buona e sono sicuro che ad Aragon potremo lottare per la vittoria! "


  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4